NIKON
TOPPS

I primi passi di Mira Murati, nuovo ceo di una sconvolta OpenAI

Mira Murati, nominata nelle scorse ore come amministratore delegato (ceo) ad interim di OpenAI, si è definita “onorata e avvilita” nell’assumere il ruolo di leadership dell’azienda dopo la cacciata improvvisa di Sam Altman, secondo una nota inviata allo staff dell’azienda che ha inventato ChatGPT ed esaminata da Bloomberg. Murati ha anche esortato i dipendenti ancora scossi dall’improvvisa partenza di Altman, una delle figure più importanti nel settore dell’intelligenza artificiale, a concentrarsi sul proprio lavoro. “È più importante che mai rimanere concentrati, motivati ​​e fedeli ai nostri valori fondamentali”, ha scritto la nuova ceo.

Subito dopo l’annuncio della partenza improvvisa di Altman si sono accavallate speculazioni secondo cui Microsoft, il più grande produttore di software al mondo e il più grande investitore di OpenAI, avrebbe potuto essere coinvolta nella sua rimozione. Tuttavia, secondo due persone a conoscenza della questione che hanno chiesto di non essere identificate perché l’informazione non è pubblica, Microsoft con sede a Redmond, Washington, non ha orchestrato l’uscita di Altman. La società di Seattle è stata avvisata solo con pochi minuti di anticipo del licenziamento di Altman, ha detto una persona a conoscenza della questione.

L’amministratore delegato di Microsoft, Satya Nadella, ha cercato di alleviare ogni preoccupazione derivanti dalla partenza di Altman secondo cui questa scelta forzata dal CdA potrebbe danneggiare i piani di sviluppo e diffusione dell’intelligenza artificiale a lungo termine di OpenAI. L’allontanamento di Altman è avvenuto proprio nei giorni in cui Microsoft ha tenuto la conferenza Ignite 2023 nella quale ha presentato nuovi asset legati alla IA, tra cui un chip progettato proprio per sostenere l’intelligenza artificiale di OpenAI (che sta già testando), oltre a vari nuovi programmi e aggiornamenti, molti dei quali basati sulla tecnologia di ChatGPT. “Abbiamo un accordo a lungo termine con OpenAI con pieno accesso a tutto ciò di cui abbiamo bisogno per realizzare la nostra agenda di innovazione e un’entusiasmante roadmap di prodotto; e rimaniamo impegnati nella nostra partnership, nei confronti di Mira e del team”, ha scritto Nadella in un post sul blog. “Insieme continueremo a offrire al mondo i vantaggi significativi di questa tecnologia”.

Murati ha detto di aver parlato venerdì con la leadership di Microsoft. “Ho parlato con Kevin e Satya oggi che hanno espresso il loro incrollabile sostegno”, ha scritto nel promemoria, riferendosi a Kevin Scott e Nadella, Chief Technology Officer di Microsoft. OpenAI si trova in un “momento cruciale in cui i nostri strumenti sono ampiamente adottati, gli sviluppatori stanno attivamente costruendo sulle nostre piattaforme e i politici stanno deliberando sui modi migliori per regolamentare questi sistemi”, ha scritto Murati. “Si tratta di un progresso positivo e di un’opportunità per partecipare a un futuro in cui l’intelligenza artificiale sarà costruita e utilizzata per sempre”. Si noti che Murati non ha menzionato Altman per nome nel promemoria.

TOPPS
GAMEPEOPLE
DIFUZED
FIZZ
PALADONE
OTL
CROCKPOT
TOPPS
SUBSONIC