Tim telecom italia
OTL

Brand italiani: sono forti e continuano a crescere per l’appeal che sprigionano, ma ancor più nel proprio valore, sia nel lusso, sia nelle tlc. Secondo la classifica stilata dall’istituto Kantar, si è assistito nel corso dell’anno 2021 a una crescita complessiva del 12%. I 30 Top Brand italiani hanno così raggiunto i 128,7 miliardi di dollari. Ma ancora più rilevante è il dato collezionato negli ultimi quattro anni: i brand Made in Italy in valore sono cresciuti del 51%. 

I brand italiani delle tlc

A far decollare tali performance dei brand italiani sono sicuramente quelli che fanno capo al settore del lusso. Non a caso, ben otto di questi cubano circa il 44% del valore totale del brand, per un ammontare di 57,2 miliardi di dollari. Dando un’occhiata al ranking complessivo, se Gucci ha conservato, per il quarto anno consecutivo – e detto che la sua leadership vale 37,9 miliardi di dollari – Bulgari, Fendi e Prada hanno registrato una crescita significativa nello scorso 2021. Ma non solo. Nella classifica vale la pena citare anche il meglio dello stile italiano anche in altri ambiti: come nel caso di Ferrari che si insedia al quinto posto, di Nutella/Ferrero (piazza numero 9) o di Pirelli al numero 16. Da segnalare al 30esimo posto l’insegna della Grande distribuzione, Esselunga: l’unica reale portabandiera del settore commercio. Chiosando l’analisi con uno sguardo al mondo delle tecnologie, o più semplicemente delle telecomunicazioni, nella classifica stilata da Kantar entrano i tre operator telefonici. Tim si posiziona al quarto posto, mentre Wind-Tre, Fastweb conquistano rispettivamente il 19esimo e in 23esimo posto e comunque al di spora di Barilla e Lavazza. Ma ecco i primi dieci posti della classifica:

1. Gucci

2. Enel

3. Kinder

4. Tim

5. Ferrari

6. Prada

7. Fendi

8. Eni

9. Nutella

10. Generali