Huawei
GAMESEAT

È Huawei stessa a placare i dubbi dei suoi utenti in seguito alla scadenza della licenza temporanea negli Stati Uniti. Come vi avevamo raccontato, il 13 agosto è scaduta una licenza temporanea che consentiva a Huawei di continuare a intrattenere rapporti commerciali con alcune aziende statunitensi.

In seguito a questo, gli utenti Huawei in possesso di smartphone del brand dotati di servizi Google si sono legittimamente chiesti se i loro smartphone avrebbero continuato a ricevere gli aggiornamenti Android come da copione, o se la scadenza della licenza avrebbe posto fine agli update.

Huawei stessa è intervenuta nel merito, fugando ogni dubbio:

Come si legge nel tweet sopra, in risposta a un utente perplesso sugli effetti della scadenza della licenza riguardo i device che hanno a bordo i servizi Google, Huawei dichiara:

"Ciao, grazie per il tuo messaggio. Non c'è alcun impatto sui device esistenti. Continueremo a condividere aggiornamenti di sicurezza e aggiornamenti software sui nostri device, come abbiamo sempre fatto. Se hai domande, contattaci via messaggio privato".

Per ora dunque, salvo diverse indicazioni future dal governo statunitense e dall’azienda stessa, i possessori di device Huawei che ancora godono dei servizi Google possono stare tranquilli. Sebbene gli occhi siano ancora puntati sulla Casa Bianca e in particolare sul mese di novembre, quando ci saranno nuove elezioni e Trump potrebbe terminare il suo primo e unico mandato in favore del democratico Joe Biden, il quale dovrebbe avere una posizione più “morbida” riguardo i rapporti tra aziende cinesi e compagnie statunitensi.