NIKON
NIKON

Google: indagine per la sua posizione di monopolio anche in Giappone nei servizi di ricerca web

Google finisce sotto indagine anche in Giappone per la sua posizione di monopolio nei servizi di ricerca web. Lo ha confermato l’autorità di vigilanza giapponese sulla concorrenza che intende verificare la possibile violazione da parte di Google delle leggi che non vogliono far prevalere posizioni dominanti nei servizi di ricerca web.

Google, nella morsa antitrust anche negli Usa

L’iniziativa dell’ente regolatore del mercato del Sol Levante fa seguito a d azioni simili che sono state adotta sia nell’Unione Europea, sia negli Stati Uniti. Vale la pena rammentare che negli Usa, il colosso di Mountain View chiamata a processo per violazione delle norme Antitrust. Il processo vede sfilare ben centocinquanta testimoni, e ci si attende una durata superiore a due mesi, con il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti pronto a dimostrare che il colosso di Mountain View ha abusato illegalmente della sua posizione dominante nel mercato dei motori di ricerca per mantenere il monopolio. Google è accusata di aver illegalmente soffocato la concorrenza pagando miliardi di dollari ad Apple e ad altri partner commerciali per garantire che il suo motore di ricerca diventasse quello predefinito sulla maggior parte dei telefoni e dei browser web. La Japan Fair Trade Commission (JFTC) ha dichiarato che indagherà se Google ha violato l’Antimonopoly Act giapponese, anche restituendo parte dei suoi ricavi ai produttori di smartphone Android a condizione che non installino motori di ricerca rivali.

NIKON
AIR TWISTER
DIFUZED
FIZZ
PALADONE
OTL
CROCKPOT
PANTHEK
ARCADE1UP