NIKON
TOPPS

Google attiva NotebookLM anche in Italia: cos’è e a chi serve

Per capire chi ha bisogno di NotebookLM, è necessario capire cos’è e cosa fa. Essenzialmente Google NotebookLM è un assistente di ricerca e scrittura basato sull’intelligenza artificiale, che è stata aggiornata a Gemini 1.5. Con l’update al modello più recente arriva anche la compatibilità ampliata non solo agli Stati Uniti ma ad altri 200 Paesi al mondo, inclusa l’Italia. In estrema sintesi, NotebookLM è un prodotto sperimentale (originariamente noto come Project Tailwind) progettato per sfruttare la potenza e la promessa dei modelli linguistici associati ai contenuti esistenti per ottenere informazioni critiche più rapidamente. È uno spazio interattivo che opera come un assistente di ricerca virtuale in grado di riassumere fatti, spiegare idee complesse e supportare nel brainstorming su nuove connessioni, il tutto in base alle fonti selezionate (fornite dall’utente e sulle quali esegue l’elaborazione IA). È importante sottolineare che NotebookLM differisce dai tradizionali chatbot AI perché consente di innestare il modello linguistico sfruttando documenti, note e fonti fornite dall’utente. Nella fattispecie, si dice che il modello esegue un radicamento della fonte per creare in modo efficace un’intelligenza artificiale personalizzata esperta nelle informazioni specificatamente fornite dall’utente, dunque non opera su dati e contenuti che non siano stati dati in pasto a NotebookLM.

Semplificando al massimo è una IA che opera esclusivamente su ciò che l’utente gli ha passato e lo elabora in tutti i modi rilevati per l’utente stesso. Quindi funziona caricando documenti, file e contenuti sui quali Google applica Gemini 1.5 attraverso NotebookLM per eseguire le seguenti funzioni:

  • Ottenere un riepilogo: quando si aggiunge per la prima volta un documento Google in NotebookLM, verrà generato automaticamente un riepilogo, insieme agli argomenti chiave e alle domande da porre in modo da ottenere una migliore comprensione del materiale.
  • Porre domande: quando l’utente è pronto per un approfondimento, può porre domande esclusivamente sui documenti che sono stati caricati. Per esempio:
    • Uno studente di medicina potrebbe caricare un articolo scientifico sulle neuroscienze e dire a NotebookLM di “creare un glossario dei termini chiave relativi alla dopamina”
    • Un autore che lavora su una biografia potrebbe caricare appunti di ricerca e porre una domanda del tipo: “Riassumi tutte le volte in cui Houdini e Conan Doyle hanno interagito”.
  • Generare idee: NotebookLM non è solo per domande e risposte. Google ha scoperto che alcune delle sue capacità più piacevoli e utili sono quando è in grado di aiutare le persone a trovare nuove idee creative.

Spiega Google: “Il nostro obiettivo fin dall’inizio con NotebookLM è stato quello di creare uno strumento per aiutare le persone a comprendere ed esplorare materiali complessi, creare nuove connessioni dalle informazioni e arrivare ad una prima bozza più velocemente. Potete caricare fonti (appunti di ricerca, trascrizioni di interviste, documenti aziendali) e immediatamente NotebookLM diventa un esperto nel materiale che conta di più per voi”. L’aggiornamento di oggi introduce diverse nuove funzionalità:

  • NotebookLM ora supporta Presentazioni Google e URL Web come documenti di origine, insieme a Google Docs, PDF e file di testo.
  • Le citazioni in linea ora portano direttamente ai passaggi di supporto nelle fonti, così da poter facilmente verificare la risposta dell’IA o approfondire il testo originale.
  • La Guida per notebook offre una comprensione di alto livello delle fonti convertendole in formati utili come domande frequenti, documenti di briefing o guide di studio.

Grazie alle funzionalità multimodali native di Gemini, è possibile porre domande su immagini, grafici e diagrammi date in pasto al modello o presenti nei documenti inviati. NotebookLM includerà anche citazioni di immagini come prove a sostegno, quando pertinenti.

Scrive ancora Google: “Siamo rimasti stupiti dalle tante modalità d’uso che le persone trovano per NotebookLM. Poiché NotebookLM è stato sviluppato in stretta collaborazione con autori, studenti ed educatori, abbiamo visto molti dei primi utilizzatori integrare il prodotto nei flussi di lavoro di ricerca e scrittura. L’autore di best seller Walter Isaacson ha collaborato con NotebookLM per analizzare i diari di Marie Curie per effettuare ricerche sul suo prossimo libro. Abbiamo riscontrato un entusiasmo simile da parte dei ricercatori di documentari e podcast che hanno bisogno di vagliare archivi complessi per generare copioni o idee per storie”.

L’azienda propne alcuni esempi nei quali la combinazione delle capacità di ragionamento avanzate di Gemini 1.5 e dell’architettura source-grounding di NotebookLM ha sbloccato molte altre potenziali applicazioni:

  • Nella governance locale, Thomas Gaume ha creato una newsletter iperlocale, aggregando ordinanze cittadine, dati sull’uso del territorio, codici di zonizzazione e verbali delle riunioni del consiglio. NotebookLM gli ha dato il potere di essere una “redazione ed editore individuale”.
  • La capacità di NotebookLM di riassumere e adattare le trascrizioni delle interviste aiuta gli utenti a identificare modelli e temi nelle trascrizioni grezze, risparmiando ore di analisi manuale. Ad esempio, il consulente Victor Adefuye utilizza NotebookLM per analizzare le trascrizioni delle chiamate di vendita per formazione e coaching mirati.
  • Le organizzazioni non profit hanno implementato NotebookLM per aiutarle a identificare i bisogni nelle comunità svantaggiate e organizzare le informazioni per le proposte di sovvenzione.

Google ha anche notato alcuni casi d’uso meno comuni ma sicuramente divertenti con l’aiuto della comunità Discord di 14.000 membri, tra cui:

  • Gli appassionati di giochi di ruolo utilizzano NotebookLM per gestire descrizioni dettagliate di mondi fantastici in giochi come Dungeons and Dragons.
  • Gli utenti caricano diari personali per identificare le tendenze nel loro comportamento e nelle loro esperienze nel tempo.

Come iniziare a usare NotebookLM

Google spiega esattamente come fare: “Se non avete mai utilizzato NotebookLM, iniziare è semplice: quando accedete per la prima volta a NotebookLM, creerai un notebook e caricherete documenti per un progetto o un risultato specifico. A quel punto potrete leggere, prendere appunti, porre domande, organizzare le vostre idee o chiedere a NotebookLM di creare panoramiche automatiche di tutte le vostre fonti, ad esempio una guida allo studio o un sommario. Che venga utilizzato per costruire mondi immaginari, scrivere biografie di bestseller o aiutare i venditori a trovare nuovi clienti, NotebookLM ha fornito agli utenti statunitensi potenti strumenti per creare connessioni e generare approfondimenti da grandi raccolte di documenti. Non vediamo l’ora di vedere cosa ne farà il resto del mondo”.

TOPPS
GAMEPEOPLE
DIFUZED
FIZZ
PALADONE
OTL
CROCKPOT
TOPPS
SUBSONIC