NIKON
PANTHEK

Google attiva la rete Find My di Android: come funziona e con quali device è compatibile

Google ha attivato la rete Find My (Trova il mio dispositivo) per Android che funziona in modo del tutto simile a quella Dov’è di Apple: permette la geolocalizzazione dei device Android e degli accessori (warable, smartwatch, Tws e così via) compatibili. Per ora l’infrastruttura è attiva negli Stati Uniti e in Canada ma Google vuole estenderla rapidamente ad altri Paesi. La società di Mountain View dice: “Con una nuova rete in crowdsourcing di oltre un miliardo di dispositivi Android, Trova il mio dispositivo può aiutarti a trovare i tuoi dispositivi Android e gli oggetti di uso quotidiano smarriti in modo rapido e sicuro”. Ecco cinque funzioni per capire Find My.

1. Individua i dispositivi offline

Con Find My si possono usare smartphone e tablet Android per individuare i dispositivi facendoli squillare o visualizzando la loro posizione su una mappa nell’app, anche quando sono offline. Grazie all’hardware dedicato integrato nei Pixel 8 e 8 Pro, è possibile trovare i dispositivi personali anche se sono spenti o se la batteria è scarica.

2. Tiene traccia degli oggetti di uso quotidiano con tag Bluetooth compatibili

A partire da maggio, si potranno localizzare oggetti di uso quotidiano come chiavi, portafoglio o bagagli con i tag tracker Bluetooth di Chipolo e Pebblebee nell’app Find My. Questi tag, creati appositamente per la rete di Google, saranno compatibili con gli avvisi di tracker sconosciuti su Android e iOS per aiutare a proteggere gli utenti dal tracciamento indesiderato. Tieni gli occhi aperti entro la fine dell’anno per ulteriori tag Bluetooth di eufy, Jio, Motorola e altri.

Lo schermo di un telefono mostra l'interfaccia utente Trova il mio dispositivo con un elenco di dispositivi, tra cui Pixel 8, chiave di casa e tablet di famiglia.

3. Trova oggetti nelle vicinanze

Con la piattaforma Find My è possibile individuare il dispositivo smarrito con la funzione “Trova nelle vicinanze”, che aiuta a capire esattamente dove si nasconde. È possibile usare la funzione anche per trovare oggetti di uso quotidiano, come il portafoglio o le chiavi, quando i tag Bluetooth verranno lanciati a maggio.

4. Individua i dispositivi di casa con Nest

Find My è pensato per aiutare gli utenti anche quando perdono gli oggetti di uso quotidiano come le chiavi o il device, per esempio in casa. L’app Find My mostra il device smarrito quando si trova nelle vicinanze di un device Nest, che diventa così un punto di riferimento per orientarsi.

5. Condividere gli accessori con amici e familiari

Find My permette di condividere un accessorio in un gruppo di amici o parenti in modo che tutti possano tenerlo d’occhio nell’app.Per esempio, si può condividere la chiave di casa con il coinquilino, il telecomando della Tv con un amico o i bagagli con un compagno di viaggio in modo da poter facilmente dividere e conquistare se manca qualcosa.

Lo schermo del telefono mostra la richiesta di un dispositivo condiviso nell'app Trova il mio dispositivo.

Conclude Google: “Find My è sicuro per impostazione predefinita e privato per impostazione predefinita. Le protezioni a più livelli integrate nella rete ti aiutano a garantire la tua sicurezza e la riservatezza delle tue informazioni personali, mantenendoti al tempo stesso il controllo dei dispositivi connessi alla piattaforma. Ciò include la crittografia end-to-end dei dati sulla posizione e il reporting aggregato della posizione del dispositivo, una funzionalità di sicurezza unica nel suo genere che fornisce una protezione aggiuntiva contro il tracciamento indesiderato di una casa o di un luogo privato. Scopri di più su come funzionano le nostre protezioni multilivello per la rete Find My”.

Infine, per utilizzare Find My, quando sarà attivo in Italia, è necessario avere un device Android con la versione 9 o successiva e utilizzare uno dei dispositivi compatibili elencati inq uesta pagina.

PANTHEK
GAMEPEOPLE
DIFUZED
FIZZ
PALADONE
OTL
CROCKPOT
MYSTERY BOX
SUBSONIC