huawei matebook 16 freebuds 2 igizmo
Nintendo

Le spedizioni di PC in tutto il mondo dovrebbero diminuire del 9,5% nel 2022, secondo le più recenti indicazioni di Gartner. Si prevede che il mercato dei PC subirà il calo più marcato di tutti i segmenti di dispositivi quest’anno.

“Una tempesta perfetta di sconvolgimenti geopolitici, alta inflazione, fluttuazioni valutarie e interruzioni della catena di approvvigionamento hanno abbassato la domanda di dispositivi da parte di aziende e consumatori in tutto il mondo e sono destinati ad avere un impatto più duro sul mercato dei PC nel 2022″, spiega Ranjit Atwal, analista senior director di Gartner. “La domanda di PC di consumo è in procinto di diminuire del 13,1% nel 2022 e precipiterà molto più velocemente della domanda di PC aziendali, che dovrebbe diminuire del 7,2% anno su anno”.

Da una prospettiva regionale, si prevede che il mercato dei PC EMEA registrerà un calo del 14% nel 2022, guidato dalla mancanza di domanda di PC da parte dei consumatori. L’invasione russa dell’Ucraina, l’aumento dei prezzi e l’indisponibilità dei prodotti a causa del blocco in Cina stanno incidendo in modo significativo sulla domanda dei consumatori nella regione.

Nel complesso, le spedizioni globali di dispositivi totali (PC, tablet e telefoni cellulari) sono in procinto di diminuire del 7,6% nel 2022, con la Grande Cina e l’Europa orientale, inclusa l’Eurasia, che registrano cali a due cifre (cfr. tabella 1).

Nemmeno lo shipment dei cellulari, sempre secondo Gartner, può stare tranquillo perché sono previste diminuzioni del 7,1% nel 2022 e si stima che le spedizioni di smartphone diminuiscano del 5,8% anno su anno. A livello regionale, la Grande Cina sarà la più colpita con le spedizioni di smartphone in un ritmo in calo del 18,3% nel 2022.

A livello regionale, la Grande Cina ha guidato l’adozione di telefoni 5G negli ultimi due anni. Tuttavia, il crollo del mercato degli smartphone nella regione comporterà un calo del 2% delle spedizioni di telefoni 5G nel 2022, dopo una crescita del 65% nel 2021.

“All’inizio dell’anno, il mercato dei telefoni 5G della Grande Cina avrebbe dovuto mostrare una crescita a due cifre”, ha detto Atwal. “L’impatto della politica cinese di tolleranza zero contro il COVID-19 e i conseguenti blocchi hanno invertito drasticamente questa tendenza. Un gran numero di consumatori ha smesso di acquistare articoli non essenziali, inclusi gli smartphone 5G”.

Nel 2022, Gartner prevede che le spedizioni di telefoni 5G in tutto il mondo ammonteranno a 710 milioni di unità. Sebbene si tratti di un aumento del 29% rispetto al 2021, è in calo rispetto alle aspettative precedenti. “Il tasso di crescita è notevolmente diminuito rispetto a un aumento previsto del 47% all’inizio dell’anno, con una conseguente perdita di 95 milioni di spedizioni di telefoni 5G”, ha affermato Atwal.

Si prevede che la domanda di telefoni 5G aumenterà a un ritmo più rapido nel 2023. “Gran parte della migrazione al 5G avverrà per impostazione predefinita poiché gli utenti sostituiranno i vecchi smartphone 4G alla fine del loro ciclo di vita con smartphone compatibili con 5G”, conclude Atwal.

I clienti Gartner possono leggere di più in “Previsioni: PC, ultra-notebook e telefoni cellulari, in tutto il mondo, 2020-2026, aggiornamento 2Q22“.