IWS21

Tencent resta al vertice con ampio margine di distacco. Ma Microsoft si fa sotto. Infatti, dalla seconda piazza in giù ci sono interessanti movimenti che potrebbero a breve stravolgere lo scenario, sulla spinta di cui sta beneficiando il gruppo statunitense Microsoft. Grazie a una performance in crescita di quasi il 10% dovuta in modo particolare ai videogiochi live service, come Honor of Kings e Clash Royale – Tencent vanta un giro d’affari abbondantemente al di sopra dei 30 miliardi di dollari. E’ quanto emerge dal nuovo rapporto stilato dalla società Newzoo che ha analizzato la Top 10 delle aziende videoludiche più forti e remunerative nell’ultimo anno, che nell’insieme hanno cubato un fatturato di ben 126 miliardi di dollari. 

Microsoft e il secondo posto “virtuale”

La medaglia d’argento del ranking è a beneficio di Sony con il suo ecosistema PlayStation. Tuttavia, se si conteggiassero insieme (alla luce dell’acquisizione in via di perfezionamento) Microsoft ed Activision (con la sua famosa saga Call of Duty), ecco che il colosso di Redmond scavalcherebbe quello giapponese andando a occupare il secondo posto, con un cumulato (inteso come remunerazione) di 21 miliardi di dollari, contro i 18,2 miliardi di dollari, per l’appunto, della casa di PlayStation. Detto del terzo posto ottenuto da Apple, anche in fondo alla classifica, al posto di Sea Limited potrebbe insediarsi take Two Interactive, che a sua volta sta concludendo il “deal” per l’acquisto di Zynga. Ma eccola Top 10 stilata da Newzoo:

1°. Tencent: 32,2 miliardi

2°. Sony: 18,2 miliardi

3°. Apple: 15,3 miliardi

4°. Microsoft: 12,9 miliardi

5°. Google: 11 miliardi

6°. NetEase: 9,6 miliardi

7°. Activision Blizzard: 8,1 miliardi

8°. Nintendo: 8,1 miliardi

9°. Electronic Arts: 6,5 miliardi

10°. Sea Limited: 4,3 miliardi