OTL

Ancora 24 ore e poi (formalmente) si alzerà il sipario virtuale su Gamescom 2021. Dal 25 al 27 agosto, la fiera consumer videoludica più importante d’Europa – pronta però a scalzare lo storico E3 – prenderà il via. La tredicesima edizione sarà ancora tutta in versione online e digitale a causa del perdurare della situazione pandemica.

Un evento strategico

Gamescom – storicamente in scena nella storica sede della Fiera di Colonia – ha rappresentato per molti anni uno snodo fondamentale per operatori e fan del mondo videogame. In sostanza, dopo gli annunci e reveal scanditi a Los Angeles l’evento in riva al Reno costituiva un autentico banco di prova dei nuovi videogiochi annunciati. Assalto di gamer e appassionati, lunghe file per entrare, per un totale di oltre 300mila visitatori pronti ad “occupare da mattina sera” tutte le postazioni di gioco. Il via all’edizione 2021 è previsto per domani, mercoledì 25 agosto, alle ore 20 con la Gamescom Opening Night Live. Sarà il giornalista canadese Geoff Keighley a guidare il pubblico tra le cosiddette World Premiere con vista “esclusiva”, in primis sui titoli della stagione natalizia. 

Gamescom, le novità dei publisher

Tra i publisher che hanno confermato la loro presenza figurano i grandi brand: Activision, 505 Games, Bandai Namco, Electronic Arts, Bethesda Softworks, Xbox, Sega Europe, Ubisoft e Konami (con eFootball e Yu-Gi-Oh!). Già stasera avremo un primo assaggio con l’evento Xbox Showcase di Microsoft. Si parlerà di videogiochi, delle imminenti new release del colosso di Redmond (Forza Horzon 5, la nuova espansione di Destiny 2), così come non mancherà un riferimento particolare al Game Pass che tanto sta regalando in termini di adesioni e soddisfazioni. E se come da copione non mancheranno una serie di eventi e conferenze, ampio spazio per il Future Games Show Gamescom Edition. E ancora: il 26 agosto ore 22 – oltre allo showcase dedicato a Dying Light 2 in agenda a dicembre – la ribalta sarà tutta per oltre 40 videogame firmati da parte di publisher e sviluppatori, tra i quali Frontier Developments, Koch Media, Tripwire Interactive e Team17.