NIKON
OPPO

Experience Motorola Edge 50 Ultra: le foto al concerto degli Ac/Dc

Chi vi scrive è fan di lunga data (oltre che essere nato nell’anno di fondazione) degli Ac/Dc: è cresciuto ascoltando la band. Questo come premessa e dichiarazione ideologica per chiarire che solo il fatto di parlare del gruppo fondato dai fratelli Young pone già in una condizione di esaltazione e felicità. Ebbene, poter vedere dal vivo la tappa italiana del “Pwr Up Tour” alla RCF Arena di Reggio Emilia sperimentando in anteprima le doti fotografiche del Motorola Edge 50 Ultra è il suggello delle passioni musicali e tecnologiche dello scrivente.

Il concerto degli Ac/Dc è stato come sempre e come da tradizione esplosivo, coinvolgente e unico. Il rock, quello vero senza ulteriori sovrastruttura ma cadenzato solo da musica allo stato puro, ben fatta, ben suonata e ben valorizzata perché priva di inutili parole, è l’emblema e il vanto di chi da 50 anni lo suona e ha in carniere il secondo disco più venduto della storia (Back in Black). E durante il concerto era impossibile non pensare a Malcolm Young, sostituito dal nipote Stevie, o non commuoversi pensando al geniale Bon Scott ascoltando live Highway to Hell cantata da Brian Johnson (che cuore e che anima). Impossibile rimanere impassibili guardando lo show di Angus Young, come se gli anni non fossero mai passati davvero. Per chi vi scrive, è stato un po’ come tornare bambino e rivivere l’emozionante overture della musicassetta Back in Black con le celebri campane a ricordare proprio Bon Scoot: brividi, emozioni, ricordi vecchi e soprattutto nuovi, da custodire gelosamente perché sempre più rari.

motorola edge50 ultra ac/dc igizmo

Con questo stato d’animo abbiamo iniziato la prova in anteprima del Motorola Edge 50 Ultra (fratello maggiore dell’Edge 50 Pro recensito in questo articolo), disponibile in vendita da pochi giorni (a 999 euro). L’azienda ha ideato un’attività geniale: “Back in Black Motorola Experience”, durante il concerto degli Ac/Dc e con in mano l’Edge 50 Ultra rigorosamente in colorazione black (è anche in peach fuzz e nordic wood).

Questo è un po’ il racconto del primo intenso weekend passato insieme con il Motorola Edge 50 Ultra. Il nuovo flagship della casa alata (che è parte dell’universo Lenovo) piace fin da subito perché è compatto e leggero pur avendo un comparto ottico completo e un display da 6,7″ in formato 20:9 (allungato). La scelta del plastic Oled per il pannello (pOled) suggerisce che Motorola ha voluto tenere le dimensioni complessive al minimo indispensabile. Le caratteristiche tecniche del Motorola Edge 50 Ultra sono:

  • SoC: Qualcomm Snapdragon 8s Gen 3 (4 nm, octa core)
  • Memoria: 16 GB + 1 TB
  • Display: pOled 6,7″ (2.712×1.220 pixel), 144 Hz, 444 ppi, 2.500 nit (picco), protetto con lastra Corning Gorilla Glass Victus
  • Dimensioni: 161,1×72,4×8,6 mm
  • Peso: 197 grammi
  • Scocca: IP68
  • Sistema operativo: Android 14 con interfaccia Hello UI
  • Connettività: 5G, Bluetooth 5.4, Wi-Fi7, Usb-C
  • Batteria: 4.500 mAh con ricarica rapida cablata 125 Watt

Lo abbiamo configurato strada facendo verso il concerto con una Sim Iliad abilitata al 5G. Quindi abbiamo perfezionato la configurazione, la personalizzazione (estesa grazie alla UI rinnovata di Motorola) e l’installazione delle app in autostrada sfruttando la connessione cellulare. E abbiamo saggiato due cose: 1) Iliad ha fatto passi da gigante in termini di efficienza e potenza del segnale, tanto che è attivo il VoLTE; 2) la qualità di ricezione dell’Edge 50 Ultra è eccellente. Persino durante il concerto, il caricamento sui social o la condivisione dei contenuti via WhatsApp e simili è stata rapida, efficiente e sempre all’altezza delle aspettative. Nonostante alla RCF Arena ci fosse una densità di oltre 100mila persone.

Ancora qualche nota sparsa prima di arrivare a clou: alle foto del concerto al buio degli Ac/Dc. Intanto, come gli altri prodotti Motorola, anche l’Edge 50 Ultra è accompagnato dal profumo che si sprigiona quando si apre la scatola. L’edizione black ha una fragranza più maschile e speziata ma comunque gradevole e che accende subito interesse e passione per questo dispositivo. Il profumo aiuta a fare sentire subito “proprio” e personale lo smartphone.

Poi c’è da dire che il display vanta una qualità ottima: abbiamo visto la gara sprint della MotoGP in viaggio con Sky GO con il pannello fisso su 120 Hz e la resa è stata visivamente eccellente. Compreso anche l’audio piuttosto potente degli speaker stereo. Abbinato alle Moto Buds+ fornite in dotazione per l’Experience organizzata da Motorola, abbiamo scoperto come queste Tws co-ingegnerizzate con Bose vantino una qualità acustica elevata (99 euro) da fare impallidire modelli ben più costosi. Il tocco di Bose per qualità sonora e precisione dei dettagli, oltre che per una equalizzazione flat (la preferita di chi vi scrive), sono notevoli.

Altre “note” prese durante il viaggio e nell’uso di queste prime ore riguardano il processore. Lo Snapdragon 8s Gen 3 è una versione semplificata dello Snapdragon 8 Gen 3 ma con una forte predisposizione per la IA generativa. Bene si abbina ad Android 14, che dispone degli strumenti nativi di intelligenza artificiale (per esempio gli sfondi creati dall’utente), e al reparto fotografico, in virtù anche del triplo Isp che opera sugli scatti al fine di massimizzarne la qualità. E durante il concerto degli Ac/Dc ci siamo resi conto di quanto questi elementi intervengano per ottimizzare la foto e i video. Tanto che nelle foto si vede l’effetto degli interventi IA, ottenuti dal connubio del SoC e del software rinnovato di Motorola, vadano a correggere, migliorare ed elevare al resa delle immagini mantenendo coerenza con quanto si vede a occhio nudo. Il salto qualitativo nell’imaging è ben visibile nell’Edge 50 Ultra.

Come detto, non è una recensione ma il racconto di una experience principalmente sul fronte fotografico. Quindi prima di metterlo alla prova durante il concerto, dato che siamo arrivati in albergo dopo il viaggio con circa il 40% di batteria (considerate che abbiamo scartato ex novo lo smartphone), abbiamo collegato il Motorola Edge 50 Ultra al carica batteria incluso da 125 Watt. In 20 minuti era carico al 100% pronto per la serata. La batteria da 4.500 mAh ci ha assistito per tutto il concerto fino al giorno dopo (lo abbiamo caricato di nuovo la domenica tardo pomeriggio, dopo oltre 24 ore) e abbiamo scattato circa 220 foto durante il concerto e girato una ventina di video, con durata anche di 6 minuti. L’autonomia non è un problema e la ricarica veloce azzera del tutto la questione.

Arrivando al punto, la sezione fotografica del Motorola Edge 50 Ultra è così configurata:

  • obiettivo principale con sensore Omnivision OV50H da 50 Mpixel, f/1.6, Pdaf, Laser AF e Ois;
  • ottica ultra grandangolare con sensore Samsung S5KJN1 da 50 Mpixel, 12 mm, Fov di 122°;
  • teleobiettivo Omnivision OV64B da 64 Mpixel, 722 mm, zoom ottico 3x, Pdaf, Ois;
  • sensore selfie Samsung S5KJN1 da 50 Mpixel, f/1.9.

Negli scatti che vi proponiamo, una selezione, noterete la coerenza cromatica ottenuta da Motorola tra i tre obiettivi e in qualsiasi situazione d’utilizzo. Interessante la possibilità di usare filtri ed effetti ma ci siamo concentrati sullo scattare foto “punta e clicca” per vedere in situazioni quali un concerto come sia la tempestività dello scatto. E in molte situazioni siamo riusciti proprio a immortalare la scena che volevamo, nonostante fossimo di notte (ma con una abbondante luce dal palco). Lo zero shutter lag è raggiungibile dal Motorola Edge 50 Ultra. Ottimi anche lo zoom, la macro e la qualità dei dettagli e dei colori in ogni situazione. Daremo le nostre ulteriori impressioni in occasione della recensione, intanto vi lasciamo agli scatti nella galleria e a un paio di video qui di seguito per testimoniare le doti dello smartphone che ci ha accompagnato in un concerto storico ed emozionante e che ci ha permesso di incorniciare i ricordi degli Ac/Dc.

Video girato al concerto degli Ac/Dc da Motorola Edge 50 Ultra: si noti anche che lo smartphone tende a stabilizzare l’immagine anche quando si salta letteralmente sul posto per l’entusiasmo
Galleria – Gli Ac/Dc fotografati con Motorola Edge 50 Ultra: scorrere la galleria con le icone a destra e sinistra
OPPO
GAMEPEOPLE
DIFUZED
FIZZ
PALADONE
OTL
CROCKPOT
TOPPS
SUBSONIC