NIKON
NIKON

Experience Honor MagicBook X 16: perfetto per tutti (a questo prezzo poi…)

Non solo smartphone. Il rafforzamento progressivo di Honor in Italia passa anche e soprattutto dalla costruzione dell’ecosistema di device, dai wearable fino ai portatili. Come dimostra il nuovo MagicBook X 16 2023 caratterizzato da un mix di tutte le specifiche più desiderate dai consumatori: ampio display (FullView da 16”), batteria a lunga durata, prestazioni elevate e buona portabilità. Con in più il “tocco” di Honor, dato dalla qualità costruttiva e dalle funzioni che permettono di collegare gli smartphone del brand al notebook.

Come? Con la tecnologia dedicata Honor Magic-Link, che si appoggia all’Nfc per abbinare i due device e sfrutta il wireless per riprodurre il touchscreen dello smartphone sullo schermo del MagicBook. Non è una mera visualizzazione: è una interazione a tutto tondo. Perché si possono trascinare i contenuti dello smartphone, per esempio una foto o un documento, per copiarlo sul disco fisso del portatile. Oppure, utilizzare le funzioni di Android direttamente dai sistemi di input del portatile senza accedere allo smartphone. Le due funzioni che permettono queste operazioni sono Multi-Screen Collaboration, che gestisce l’interazione descritta con lo smartphone e permette di proiettare il contenuto del MagicBook X 16 sul Tv o su un pannello esterno, e Honor Share, con cui i due device si collegano in modalità wireless per scambiarsi i file. Questo è la concretizzazione del concetto di ecosistema secondo Honor: dispositivi che dialogano e interagiscono all’unisono per semplificare la vita al consumatore.

MagicBook X 16 2023 alla prova dei fatti

Chi vi scrive ha usato il MagicBook X 16 2023 per scrivere gli articoli del numero che state leggendo, quindi per un lungo periodo di tempo perché, oltre alla descrizione delle caratteristiche del prodotto, abbiamo voluto inserirlo nella quotidianità per sperimentarne le doti. Così si apprezzano subito due elementi: l’ampio display da 16” (non touch e con trattamento opaco, per lo scrivente la combinazione perfetta) con cornici ridotte al minimo (FullView con luminosità di 300 nit) che permette di avere sulla valva inferiore una tastiera a pieno formato, con tanto di tastierino numerico. Ciò porta a ottenere una più che soddisfacente comodità di digitazione e un comfort complessivo che si traduce in versatilità. Si è produttivi per tutto il tempo necessario senza affaticamento delle mani o degli occhi. In più, il formato in 16:10 del pannello consente sia di riprodurre correttamente i contenuti di lavoro, sia di fruire egregiamente dello streaming video e del gaming.

La configurazione con Intel Core i5 di 12a generazione assistito da 16 GB di Ram e 512 GB di storage è adeguata a spaziare in qualsiasi contesto: dai fogli di calcolo all’editing di foto e video, fino all’uso dell’app Xbox nativa di Windows 11 Home Edition per giocare con i titoli dedicati alla piattaforma. Se la configurazione non fosse sufficiente, Honor ha valorizzato la sua interpretazione di notebook con la possibilità di installare una seconda Ssd con capacità fino a 1 TB, così da ottenere uno storage complessivo massimo di circa 1,5 TB. Ma non solo, la completa dotazione di porte (Usb-C, 2xUsb e Hdmi) è garanzia di espandibilità e connettività con qualsiasi periferica. Nella nostra quotidianità abbiamo sfruttato appieno il Wi-Fi 6 a 5 GHz, che ci ha restituito una navigazione fluida e veloce sul Web, oltre a download capaci di trarre il massimo beneficio dalle prestazioni della fibra ottica. Per le video call abbiamo trovato utile il jack da 3,5 mm per collegare una cuffia con microfono ma il Bluetooth è altrettanto stabile e affidabile. Buona la qualità video della webcam integrata (720p) nella cornice superiore. Peraltro, non manca il tasto di accensione e spegnimento con integrato il lettore biometrico per le impronte digitali, comodissimo per proteggere l’accesso al profilo personale. Il tutto è impreziosito dalla qualità costruttiva, con la scocca in alluminio satinato solida e resistente, per proteggere efficacemente l’hardware. Cosa non da poco, anche la semiscocca superiore che integra il display da 16” è in metallo (colore Mystic Silver), così da sopportare senza problemi eventuali sollecitazione. Ottima la cerniera di collegamento.

La fisicità del MagicBook X 16 restituisce un messaggio di affidabilità e durabilità nel tempo. Peraltro, il sistema di raffreddamento con ventola è silenzioso e quando diventa leggermente più rumoroso, ovvero nel gaming e durante la riproduzione o l’editing video, è talmente tenuto sotto controllo che basta indossare le cuffie (comunque necessarie per svolgere le attività dette) per non accorgersi di nulla.  Da non dimenticare che quando si attivano queste applicazioni più pesanti è consigliabile passare alla modalità ad alte prestazioni premendo la combinazione di tasti FN+P.  Non solo, Honor MagicBook X 16 vanta altre due chicche. Per prima cosa, la batteria da 60 Wh con ricarica rapida da 65 Watt che permette di avere in 30 minuti il 45% di ricarica e circa un’ora e mezza il 100%. L’autonomia è nominale è di oltre 11 di riproduzione video. Usandolo per la produttività, mediamente, lo abbiamo ricaricato una volta al giorno. L’altra chicca è rappresentata dal software Honor Device Clone che consente di passare in modo facile e veloce i dati dal vecchio notebook con Windows al MagicBook X 16, così da risolvere uno dei problemi più sentiti dagli utenti quando acquistano il nuovo pc.

Il prezzo di listino dell’Honor MagicBook X 16 è di 899,90 euro, che è già stato riposizionato a 699,90 euro in occasione del periodo promozionale attuale ma durante i giorni del Black Friday di Honor si può acquistare a 649,90 euro direttamente sul sito del brand.

Honor MagicBook X 16 2023: specifiche tecniche

Processore: Intel Core i5-12450H a 2 GHz
Ram: 16 GB
Storage: 512 GB
Display: 16” (1.920×1.200 pixel a 60 Hz)
Sistema operativo: Windows 11 Home Edition
Dimensioni: 356,2×250,1×17,9 mm
Peso: 1,75 kg
Connettività: Usb-C, Usb, Hdmi, jack da 3,5 mm,  Wi-Fi, Bluetooth 5.1
Autonomia: Oltre 11 ore di riproduzione video

Per commentare questo articolo e altri contenuti di igizmo.it, visita la nostra pagina Facebook o il nostro feed Twitter.

Articolo correlato
Autore correlato