elon musk twitter
OTL

Elon Musk non si unirà più al consiglio di amministrazione di Twitter, ha annunciato il ceo di Twitter Parag Agrawal in un messaggio alla società. Agrawal la scorsa settimana ha confermato che Musk sarebbe stato nominato nel consiglio dopo il suo acquisto del 9,2% delle azioni della società. Le cose devono essere cambiate repentinamente perché Musk ha deciso di non prendere il posto da consigliere.

“Martedì abbiamo annunciato che Elon sarebbe stato nominato membro del Consiglio in base a un controllo dei precedenti e all’accettazione formale”, scrive Agrawal su Twitter. “La nomina di Elon al consiglio doveva diventare ufficialmente effettiva il 9/4, ma Elon ha condiviso quella stessa mattina che non si unirà più al consiglio. Credo che questo sia ottimale. Valuteremo sempre il contributo dei nostri azionisti, indipendentemente dal fatto che facciano parte del nostro Consiglio o meno. Elon è il nostro maggiore azionista e rimarremo aperti al suo contributo”.

Ora cosa succede a Elon Musk e a Twitter

Entrare nel consiglio di Twitter avrebbe impedito a Musk di possedere più del 14,9% dell’azienda. Nel momento in cui l’acquisto di Musk è diventato di dominio pubblico, la sua partecipazione in Twitter valeva 2,89 miliardi di dollari.

Da quando è stata rivelata la partecipazione di Musk in Twitter, il ceo di Tesla e SpaceX ha twittato pubblicamente le sue idee per l’azienda, anche se con Musk è sempre difficile caomprendere quando sta solo “trollando”. Ha pubblicato un sondaggio per sapere se Twitter dovrebbe avere un pulsante di modifica il giorno prima che la società confermasse che avrebbe effettivamente aggiunto la funzione a lungo richiesta. Più di recente – lo stesso giorno in cui apparentemente ha detto a Twitter che non si sarebbe unito al consiglio – ha twittato suggerimenti come l’inclusione di segni di spunta di verifica con il servizio Twitter Blue a pagamento o la conversione del quartier generale di Twitter di San Francisco in un rifugio per senzatetto “poiché nessuno si presenta comunque”. I due tweet al momento risultano dispersi nel mare magnum del social…

Il messaggio completo di Agrawal:

Elon Musk ha deciso di non entrare a far parte del nostro consiglio. Ecco cosa posso condividere su quello che è successo.

Il Consiglio e io abbiamo discusso molte volte sull’ingresso di Elon nel consiglio e direttamente con Elon. Eravamo entusiasti di collaborare e chiarire i rischi. Credevamo anche che avere Elon come fiduciario della società in cui lui, come tutti i membri del consiglio di amministrazione, deve agire nel migliore interesse della società e di tutti i nostri azionisti, fosse il miglior percorso da seguire. Il consiglio gli offrì un posto.

Martedì abbiamo annunciato che Elon sarebbe stato nominato membro del Consiglio subordinato a un controllo dei precedenti e all’accettazione formale. La nomina di Elon al consiglio sarebbe diventata ufficialmente effettiva il 9/4, ma Elon ha condiviso lo stesso giorno che non si unirà più al consiglio. Credo che questo sia ottimale. Valuteremo sempre il contributo dei nostri azionisti, indipendentemente dal fatto che facciano parte del nostro Consiglio o meno. Elon è il nostro maggiore azionista e rimarremo aperti al suo contributo.

Ci saranno distrazioni in vista, ma i nostri obiettivi e le nostre priorità rimangono invariati. Le decisioni che prendiamo e il modo in cui eseguiamo sono nelle nostre mani, di nessun altro. Disattiviamo il rumore e rimaniamo concentrati sul lavoro e su ciò che stiamo costruendo.