Disney+: tutti i dettagli del servizio di streaming della casa di Topolino
Samsung pc

Disney+ sembra la piattaforma di streaming che con compie più fatica nel disegnare una strada chiara davanti a sé. Oltre al vasto repertorio pre esistente e al florido universo Marvel, Disney+ spesso sembra mancare di idee e progettualità. Ora anche i dati confermano queste impressioni: gli ultimi rilasciati dalla piattaforma parlano di ricavi incrementati ma di una bassa crescita, congiuntura che ha fatto scendere le azioni della società di intrattenimento. Le azioni di Disney sono scese del 3,7% negli scambi fuori orario.

Il CEO Robert Chapek ha affermato che i programmi televisivi e cinematografici stanno riprendendo la normale produzione e le nuove offerte aiuterebbero ad attirare nuovi clienti su Disney+, ESPN+, Hulu e Hotstar.

L’utile per azione rettificato per il secondo trimestre fiscale è stato di 79 centesimi da gennaio ad 3 aprile, ha detto Disney. Gli analisti si aspettavano 27 centesimi, secondo i dati IBES di Refinitiv.

Disney si sta concentrando sull’ampliamento del suo servizio di streaming per sfidare Netflix. Sul fronte “reale”, i famosi parchi a tema dell’azienda rimangono in modalità di recupero con limiti di partecipazione a causa della pandemia COVID-19.

La crescita di (Disney+) sta rallentando in modo significativo poiché la spinta iniziale della pandemia è diminuita“, ha detto l’analista di eMarketer Eric Haggstrom. “Dati gli investimenti nei contenuti di Disney, la crescita degli abbonati dovrebbe tornare fortemente una volta terminata questa turbolenza a breve termine“.

Le prossime serie Disney+ includono “Loki” sul cattivo Marvel e la serie di Star Wars “Il libro di Boba Fett”. Un totale di 103,6 milioni di clienti si sono abbonati a Disney+ all’inizio di aprile, ha affermato la società. Due serie di supereroi Marvel, “WandaVision” e “The Falcon and the Winter Soldier”, hanno debuttato durante il trimestre. Gli analisti avevano previsto 109,3 milioni di nuovi abbonati, secondo FactSet.

Le entrate mensili medie per abbonato a pagamento per Disney+ sono diminuite da 5,63 dollari a 3,99 dollari, ha affermato la società, a causa del lancio del Disney+ Hotstar a basso prezzo nei mercati esteri. Le stime hanno mostrato che Wall Street si aspettava un ricavo medio di 4,10 dollari per utente.

Disney prevede di lanciare Disney+ in Malesia il 1 ° giugno e in Thailandia il 30 giugno. Secondo Refinitiv, i ricavi complessivi sono scesi del 13% a 15,61 miliardi di dollari nel secondo trimestre, un po’ al di sotto delle stime.

L’utile netto delle operazioni continue è salito a 912 milioni di dollari nel secondo trimestre da 468 milioni di dollari dell’anno precedente.

L’utile operativo della divisione media di Disney è aumentato del 74% rispetto all’anno precedente arrivando a 2,9 miliardi di dollari grazie all’aumento dell’utile delle reti televisive nazionali e internazionali. L’unità di streaming media ha perso 290 milioni di dollari, meno della metà di quanto previsto da Wall Street, grazie in parte alle maggiori entrate pubblicitarie di Hulu e alle entrate ESPN+ degli eventi pay-per-view dell’Ultimate Fighting Championship.

La divisione parchi a tema ha registrato una perdita operativa di 406 milioni di dollari. I Disneylands in California e Parigi sono stati chiusi per l’intero trimestre. Disneyland in California ha riaperto il 30 aprile.

Il direttore finanziario Christine McCarthy ha affermato che le prenotazioni nei parchi Disney negli Stati Uniti sono state forti, “a dimostrazione della forza dei nostri marchi e del crescente ottimismo sui viaggi”.

Chapek ha detto che la Disney continuerà a sperimentare con la distribuzione dei film mentre i cinema cercheranno di attirare il pubblico. La compagnia offrirà le versioni di fine estate “Free Guy” e “Shang-Chi e la leggenda dei 10 anelli” esclusivamente nelle sale per 45 giorni, un periodo abbreviato che è stato abbracciato da altri studi per consentire la visione da casa prima.

Disney ha rinnovato un accordo con la Major League Baseball con 30 partite esclusive della stagione regolare fino al 2028. L’accordo include un’opzione per trasmettere in simulcast tutta la copertura MLB in diretta per le reti ESPN su ESPN+.