gaming
PALADONE

Iosco, l’organizzazione internazionale delle commissioni sui valori mobiliari, ha predisposto il primo approccio globale alla regolamentazione dei mercati delle criptovalute e digitali, traendo insegnamento dal crollo dello scorso anno dell’exchange FTX che ha alimentato le preoccupazioni sulla protezione dei consumatori.

Criptovalute: le 18 misure di Iosco 

L’industria, che in genere deve solo rispettare i controlli antiriciclaggio, ha chiesto un approccio globale alla regolamentazione poiché diverse giurisdizioni seguono le proprie regole. Come detto, le mosse arrivano dopo che l’exchange di criptovalute FTX ha avviato la procedura fallimentare negli Stati Uniti lo scorso novembre a seguito di una crisi di liquidità che ha richiesto l’intervento delle autorità di regolamentazione di tutto il mondo. Jean-Paul Servais, che presiede Iosco, ha detto: “Le raccomandazioni delineate rappresentano “un punto di svolta nell’affrontare i rischi molto chiari e immediati per la protezione degli investitori e i rischi per l’integrità del mercato”. Gli standard proposti riguardano la gestione dei conflitti di interesse, la manipolazione del mercato, la cooperazione normativa transfrontaliera, la custodia delle criptovalute, i rischi operativi e il trattamento dei clienti al dettaglio. Le 18 misure pianificate applicano garanzie consolidate dai mercati tradizionali per eliminare i conflitti di interesse tra le diverse parti di una transazione crittografica. L’obiettivo è quello di finalizzare gli standard entro la fine dell’anno e si aspetta che i suoi 130 membri in tutto il mondo li utilizzino per colmare prontamente le lacune nei loro regolamenti. L’attivismo di Iosco si abbina a quello della Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti, dell’Agenzia giapponese per i servizi finanziari, della Financial Conduct Authority britannica e del BaFin tedesco, e fa seguito alla messa a punto da parte dell’Unione Europea, della prima serie di regole per indurre anche altri paesi a elaborare norme chiare e precise.