DIFUZED

Comscore sta monitorando come in Europa sta evolvendo la fruizione dei contenuti online in seguito alla diffusione del Covid-19, che ha impattato enormemente sulle abitudini e le consuetudini delle persone. E nell’ambito in cui i Governi europei stanno attivando forme di lockdown e prevenzione della diffusione della pandemia, il Coronavirus ha influito sulla quotidianità. Secondo Comscore sta avvenendo una “accettazione collettiva della nuova normalità” in tutta Europa.

La pandemia è stata contraddistinta dalla clausura forzata in casa (in questo articolo abbiamo analizzato le ripercussioni: https://igizmo.it/speciale-lockdown-i-consumatori-cambiano-routine-online-e-fruizione-dei-contenuti). Ciò ha provocato situazioni inattese in alcuni settori, siano esse foriere di influssi positivi o negativi. Da qui la “nuova normalità” che si è affermata sembra stia andando verso l’esaurimento e, secondo Comscore, si vedono chiari segnali di “stanchezza”. Questi si riflettono nei livelli più recenti di attività in alcune delle categorie di contenuti analizzati dall’azienda di ricerche e che erano cresciute maggiormente durante il mese di marzo 2020.

Queste categorie sono “General News”, “Instant Messaging”, “Food/Groceries Retail”, and “Entertainment”. Un notevole calo si registra nella categoria “Education” probabilmente dovuto alle vacanze scolastiche del periodo pasquale.

Timeline 2020: il Coronavirus in Europa

  • 24 Gennaio: la Francia conferma il primo caso di coronavirus all’interno dei propri confini.
  • 27 Gennaio: la Germania conferma il primo caso di coronavirus all’interno dei propri confini.
  • 31 Gennaio: l’Italia conferma i primi casi di coronavirus all’interno dei propri confini.
  • 1 Febbraio: la Spagna conferma il primo caso di coronavirus all’interno dei propri confini.
  • 23 Febbraio: l’Italia mette in quarantena le piccole città colpite dal virus.
  • 24 Febbraio: Il panico colpisce i mercati finanziari. Tutti gli asset sono interessati.
  • 28 Febbario: UK conferma il primo caso di coronavirus all’interno dei propri confini.
  • 9 Marzo: l’Italia dichiara il blocco nazionale.
  • 14 Marzo: la Spagna dichiara il blocco nazionale.
  • 17 Marzo: la Francia dichiara il blocco nazionale.
  • 22 Marzo: La Germania emette severe misure di allontanamento sociale.
  • 24 Marzo: UK dichiara il blocco nazionale.