PANTHEK
BEKO

Come Google usa il fact-checking nella Ricerca

Per la Giornata internazionale del fact-checking, Google ha spiegato nuove funzionalità di ricerca che possono aiutare a valutare rapidamente le informazioni e ottenere un contesto chiave per dare un senso a ciò che si legge e vede online. E per consentire a più persone di accedere a questi strumenti, Google ha esteso due funzionalità a 40 lingue a livello globale. Le due principali funzioni sono: Informazioni su questa immagine e Informazioni su questa pagina.

Compaiono molti siti Web nei risultati di ricerca, ma potrebbero essercene alcuni che appaiono oscuri o poco affidabili. La funzione Informazioni su questo risultato consente di ottenere contesto su un sito Web prima di fare clic. Basta fare clic sui tre punti accanto a un sito Web nei risultati di ricerca e toccare la scheda “Ulteriori informazioni su questa pagina”. Verranno visualizzate informazioni sul sito Web, per esempio il modo in cui Wikipedia lo descrive (se disponibile) e ciò che altri sul Web hanno detto sul sito. Con maggiori informazioni sul sito Web, puoi prendere una decisione più informata su come visitarlo. La funzionalità “Ulteriori informazioni su questa pagina” in Informazioni su questo risultato è ora disponibile in altre 40 lingue a livello globale, tra cui francese, tedesco, hindi, italiano, giapponese, coreano, portoghese, spagnolo e vietnamita.

Fact Check Explorer aiuta giornalisti ma anche utenti ad approfondire un argomento. Quando si cerca un argomento, è possibile facilmente trovare fact check che sono stati esaminati da organizzazioni indipendenti di tutto il mondo. Con Fact Check Explorer si può scoprire di più su un’immagine. Precedentemente disponibile in versione beta, questa funzione consente di caricare o copiare il collegamento di un’immagine nel Fact Check Explorer per vedere se è stato utilizzato in un fact check esistente. Si può anche utilizzare la funzione tramite l’API Fact Check Tools, che offre la possibilità di mostrare controlli di fatti pertinenti per un’immagine nei siti web.

La funzione “Informazioni su questa immagine” offre un modo rapido per controllare lo sfondo e il contesto delle immagini online. Basta fare clic sui tre punti accanto a un’immagine nei risultati di Google Immagini per accedere a questo strumento oppure fare clic su “ulteriori informazioni su questa pagina” nello strumento Informazioni su questo risultato nei risultati di ricerca. Informazioni su questa immagine consente di vedere:

  • Cronologia di un’immagine: per scoprire quando un’immagine o immagini simili potrebbero essere state viste per la prima volta dalla Ricerca e se sono state pubblicate molto prima su altre pagine web.
  • Come altri siti utilizzano e descrivono l’immagine: per scoprire cosa hanno da dire al riguardo altre fonti, come siti di notizie e di verifica dei fatti.
  • Metadati di un’immagine: se disponibili, controlla i metadati che i creatori e gli editori di immagini hanno aggiunto a un’immagine.

Lanciato lo scorso anno in inglese a livello globale, Google ha esteso lo strumento ad altre 40 lingue in tutto il mondo, tra cui francese, tedesco, hindi, italiano, giapponese, coreano, portoghese, spagnolo e vietnamita. Conclude Google: “Questi strumenti possono aiutarti a ottenere il contesto di cui hai bisogno per sentirti più sicuro di ciò che vedi online, sia che si tratti di controllare un’immagine o la fonte online che stai leggendo. Provali oggi nella Ricerca”.

BEKO
AIR TWISTER
DIFUZED
FIZZ
PALADONE
OTL
CROCKPOT
PANTHEK
ARCADE1UP