IWS21

Abbiamo tutti letto che la luce blu può avere un ruolo nei problemi di sonno. È stato anche menzionato come fattore di danno alla pelle. Fortunatamente, non solo puoi abilitare un filtro luce blu sul tuo smartphone, ma puoi farlo anche in Windows 10.
In effetti, la procedura è semplicissima e richiede pochi minuti. Ecco come farlo, passo dopo passo.

Digita “Luce notturna” nella barra della ricerca per visualizzare il collegamento diretto a quell’impostazione. Fai clic sul pulsante Accendi ora per attivare immediatamente il filtro della luce blu. Sposta il cursore dell’intensità per aumentare o diminuire la quantità di luce blu che Windows 10 eliminerà.

Non hai mai usato un filtro per la luce blu prima? Prima di attivare Luce notturna, puoi prima giocare con il dispositivo di scorrimento dell’intensità per un’anteprima di come apparirà il tuo schermo ai vari livelli: togliere la luce blu del tutto rende lo schermo inevitabilmente rossiccio.

Puoi anche fare clic sull’interruttore grigio per Pianifica luce notturna per limitare il filtro della luce blu a orari specifici. Personalizza un intervallo di tempo per quando il filtro della luce blu è attivo e sei pronto per partire. Windows può anche basare la pianificazione sui periodi di tramonto effettivo della tua posizione. Dovrai solo attivare i servizi di localizzazione per farlo funzionare: se il tuo sistema ha questa impostazione disattivata, apparirà automaticamente un collegamento alle impostazioni posizione.