NIKON
NIKON

Cisco-Splunk: l’accordo da 28 miliardi di dollari può innescare una serie di acquisizioni nel mondo software

L’accordo da 28 miliardi di dollari di Cisco Systems per Splunk potrebbe spingere probabilmente altri giganti della tecnologia a investire in acquisizioni di produttori di software secondo un’opinione sostenuta da più analisti finanziari. Splunk, una società di sicurezza informatica e analisi dei dati, era in procinto di spostare il suo modello di business dalla concessione in licenza del suo software all’addebito degli abbonamenti quando ha annunciato l’accordo di cessione a Cisco. Il cui ceo, Chuck Robbins, che ha puntato ad ampliare l’offerta di servizi per compensare il moribondo business delle apparecchiature per le telecomunicazioni, ha detto agli analisti che i 4 miliardi di dollari di entrate ricorrenti annuali che Splunk avrebbe ricavato dai suoi abbonamenti sono stati un fattore chiave dietro l’accordo.

Cisco-Splunk, un esempio da seguire per altre Big Tech

Ciò sottolinea come i concorrenti di Splunk focalizzati sui ricavi degli abbonamenti, come Elastic, Datadog, Crowdstrike Holdings e Dynatrace possano diventare a questo punto potenziali obiettivi di acquisizione per Big Tech del calibro di Microsoft, Adobe e Oracle, che sono alle prese con i clienti aziendali che cercano di tagliare le spese, hanno detto banchieri e analisti. Nell’ultimo anno le operazioni nel settore del software sono state dominate da società di private equity, che hanno dovuto far fronte a una scarsa concorrenza da parte dei giganti della tecnologia. David Chen, co-responsabile dell’investment banking tecnologico globale presso Morgan Stanley, prevede che le aziende tecnologiche siano pronte a seguire l’esempio di Cisco e investire in grandi acquisizioni. Anche prima dell’accordo tra Cisco e Splunk, c’erano alcuni segnali che i giganti della tecnologia avevano iniziato quest’anno a prendere di mira l’acquisizione di aziende di software, anche se su scala minore. IBM ha accettato a giugno di acquistare la piattaforma di gestione della spesa tecnologica Apptio per 4,6 miliardi di dollari.

Per commentare questo articolo e altri contenuti di igizmo.it, visita la nostra pagina Facebook o il nostro feed Twitter.

Articolo correlato
Autore correlato