NIKON
TOPPS

“ChatGPT non soddisfa ancora gli standard di accuratezza dei dati”: parola del Comitato Europeo per la Protezione dei Dati

ChatGPT nel mirino del Comitato Europeo per la Protezione dei Dati (EDPB). L’organismo di vigilanza, nonostante gli sforzi compiuti da dalla casa madre OpenAi per il suo chatbot, ha dichiarato: “ChatGPT non soddisfa ancora gli standard di accuratezza dei dati”. “Sebbene le misure adottate per rispettare il principio di trasparenza siano utili per evitare interpretazioni errate dell’output di ChatGPT, non sono sufficienti per rispettare il principio di accuratezza dei dati”, ha affermato la task force in un rapporto pubblicato sul suo sito web.

ChatGPT e il problema dei dati

Il Comitato Europeo per la Protezione dei Dati (EDPB) – organismo che unisce i garanti nazionali della privacy Ue – ha istituito la task force su ChatGPT lo scorso anno dopo che i regolatori nazionali guidati dall’autorità italiana hanno sollevato preoccupazioni sul servizio di intelligenza artificiale ampiamente utilizzato. Le varie indagini avviate dai garanti nazionali della privacy in alcuni Stati membri sono ancora in corso, si legge nel rapporto, aggiungendo che non è quindi ancora possibile fornire una descrizione completa dei risultati.

I risultati dovevano essere intesi come un “denominatore comune” tra le autorità nazionali. L’accuratezza dei dati è uno dei principi guida dell’insieme di norme sulla protezione dei dati dell’Ue. “Di fatto, a causa della natura probabilistica del sistema, l’attuale approccio formativo porta a un modello che può anche produrre risultati distorti o inventati”, afferma il rapporto. “Inoltre, è probabile che i risultati forniti da ChatGPT siano considerati accurati dal punto di vista fattuale dagli utenti finali, comprese le informazioni relative agli individui, indipendentemente dalla loro effettiva accuratezza”.

TOPPS
GAMEPEOPLE
DIFUZED
FIZZ
PALADONE
OTL
CROCKPOT
TOPPS
SUBSONIC