playit

Secondo i dati pubblicati nel Global Monthly Handset Model Sales Tracker di Counterpoint Research, i primi 10 modelli di smartphone più venduti nel 2021 hanno contribuito per il 19% alle vendite totali globali di unità. Un dato in crescita rispetto al 16% nel 2020. Apple, Samsung e Xiaomi sono stati gli unici marchi a entrare nella top 10 del 2021. Apple si è assicurata sette posizioni nella classifica: l’incidenza più alta di sempre per l’iPhone. Xiaomi vanta due posizioni, Samsung una. Nel 2021 ci sono stati più di 4.200 modelli di smartphone presenti nei vari listini a livello globale.

Apple è stato il brand dorato nel 2021: i primi cinque modelli per volumi sono iPhone. Mai successo prima d’ora e conferma plastica che la generazione 11, 12 e 13 dei Melafonini è stata più che centrata: è stata la tempesta perfetta in cui è incappato Android. L’iPhone 12 è stato il modello più venduto , seguito da iPhone 12 Pro Max, iPhone 13, iPhone 12 Pro e iPhone 11. I primi tre modelli hanno contribuito per il 41% alle vendite totali di Apple. La richiesta, rimasta in sospeso per alcuni anni, di iPhone con 5G da parte di un’ampia base di utenti iOS forte e fedele e la spinta delle operazioni dei gestori hanno permesso di raggiungere questi volumi di vendita, in particolare con la serie iPhone 12. Inoltre, il lancio ritardato della serie iPhone 12 ha spostato parte della domanda delle festività natalizie ai primi mesi del 2021. La nuova generazione iPhone 13 sta seguendo la scia del suo predecessore: secondo Counterpoint è lo smartphone più venduto nel quarto trimestre del 2021, seguito da iPhone 13 Pro Max e iPhone 13 Pro.

Counterpoint Research Global Top 10 Smartphone più venduti nel 2021

Il Galaxy A12 di Samsung ha conquistato la sesta posizione nel 2021. Quasi tutte le regioni e i paesi hanno mostrato una forte domanda per l’A12 durante tutto l’anno. Il Nord America, l’America Latina e l’Europa occidentale erano i suoi principali mercati. L’equilibrio ottenuto da Samsung per l’A12, come una buona configurazione della fotocamera, grandi dimensioni della batteria, sei configurazioni di memoria e supporto software più esteso nel tempo, hanno reso il device un “must have” tanto da essere subito dopo l’exploit di Apple. La serie Galaxy A ha eccellenti possibilità anche per il 2022.

Redmi 9A e Redmi 9 di Xiaomi sono entrati nell’elenco nel 2021, contribuendo per il 22% alle vendite totali del marchio. Xiaomi ha ottenuto buoni risultati in tutte le regioni. Cina, India e Asia-Pacifico sono i mercati nei quali il brand fa la differenza. Proprio in queste regioni, Xiaomi ha spinto i suoi modelli economici come Redmi 9A e 9 con un attento posizionamento di prezzo nonostante sia stato necessario affrontare un periodo di carenza di componenti per le serie entry-level.

La quota complessiva generata dai primi 10 smartphone per volumi di sell-out è in aumento su base annua, indicando una tendenza dei marchi che si concentrano sui loro modelli di punta e in alcuni casi rendono i loro portafogli più snelli. A tutto vantaggio dei modelli di fascia media che riescono ad acquisire funzioni dai flagship pur mantenendo prezzi aggressivi.