NIKON
NIKON

Beko: piano cottura a induzione con innovativa tecnologia TempAssist 

Tra le nuove frontiere esplorate dal brand di elettrodomestici Beko (che fa capo al gruppo Arçelik) ci sono i piani a induzione. Prodotti che si distinguono per le prestazioni offerte e per la loro flessibilità oltre ogni aspettativa. Ne è un esempio il modello HII85770UFT di Beko che propone – oltre a un design essenziale ma ricercato controlli intuitivi che permettono di preparare facilmente un pasto per tutta la famiglia e di venire incontro alle più particolari necessità. Grazie alla presenza di sensori a infrarossi, l’innovativa tecnologia TempAssist garantisce i migliori risultati di cottura per ogni ricetta. 

Beko: le caratteristiche del piano cottura a induzione HII85770UFT

Che si desideri cuocere a bassa temperatura, far bollire l’acqua o friggere, il piano cottura di Beko è in grado di monitorare la temperatura, da un minimo di 65°C a un massimo di 230°C. Il piano HII85770UFT, che si voglia preparare un pranzo veloce o una cena per tanti invitati, si modella per venire incontro alle più particolari necessità. Dispone di cinque zone cottura di cui una zona IndyFlex, composta da due sezioni separate che all’occorrenza possono essere gestite come un’unica zona permettendo l’utilizzo di pentole più grandi. Ma non solo. Con il controllo elettronico Touch Slider a 9 livelli di potenza si possono impostare la temperatura e il tempo di cottura desiderati in maniera semplice e rapida. Ogni zona è dotata del proprio quadro comandi indipendente. La funzione Power Management permette di contenere il consumo di energia entro una soglia stabilita. È possibile, infatti, limitare la potenza assorbita dal piano cottura ad induzione scegliendo uno dei seguenti valori: 1,2/2,4/3/3,6/4,4/5,4/5,7/6,7/7,4 kW. Selezionando la Funzione Booster si dimezzano i tempi di cottura: l’acqua bolle in meno di 3 minuti, mentre l’olio arriva alla temperatura ideale per friggere in meno di 7 minuti.

Per commentare questo articolo e altri contenuti di igizmo.it, visita la nostra pagina Facebook o il nostro feed Twitter.

Articolo correlato
Autore correlato