auto elettriche mercato europa igizmo mercedes
PALADONE

Le vendite di auto elettriche per passeggeri (EV) in Europa sono aumentate del 16% anno su anno nel secondo trimestre del 2022 e sono guidate da Mercedes, secondo l’ultima ricerca del Global Passenger Electric Vehicle Model Sales Tracker di Counterpoint. Le auto elettriche a batteria (BEV) hanno rappresentato il 55% delle vendite totali di veicoli elettrici durante il trimestre. La Germania, con una quota del 28%, è rimasta il leader del mercato europeo di auto elettriche, seguita dalla Francia con il 16% e dal Regno Unito con il 14%. Tra le altre nazioni europee, Spagna e Paesi Bassi sono stati i mercati dei veicoli elettrici in più rapida crescita, quasi raddoppiando le vendite su base annua. Tuttavia, la Norvegia ha avuto la più alta penetrazione delle vendite di veicoli elettrici (85%) tra i paesi europei e anche a livello globale.

Commentando le dinamiche del mercato, che vedono Mercedes dominante, il vicepresidente della ricerca Peter Richardson dice: “Il mercato automobilistico europeo è stato colpito da una serie di eventi. L’interruzione della catena di approvvigionamento dovuta alla guerra Russia-Ucraina ha avuto un grave impatto negativo. La crisi della fornitura di cablaggi per veicoli e altri componenti importanti, insieme alla mancanza di materie prime critiche, ha costretto le case automobilistiche di tutta Europa, in particolare in Germania e nel Regno Unito, a tagliare la produzione di veicoli per diverse settimane. Inoltre, per mostrare solidarietà all’Ucraina, la maggior parte delle case automobilistiche ha interrotto le proprie attività in Russia, danneggiando ulteriormente la performance delle vendite durante il secondo trimestre. Inoltre, l’aumento dell’inflazione e le svalutazioni valutarie hanno spinto i costi delle materie prime più in alto”.

Il mercato europeo delle auto elettriche: Mercedes domina

I primi cinque marchi hanno rappresentato solo il 36% delle vendite totali di veicoli elettrici in Europa nel secondo trimestre del 2022. L’Europa è uno dei mercati di veicoli elettrici più competitivi in ​​cui i brand devono lottare duramente per quote di mercato relativamente piccole. Ciò garantisce che la maggior parte delle case automobilistiche abbia quote di mercato simili con una differenza di pochi punti.

Mercedes

In testa al gruppo, Mercedes ha rappresentato circa il 9,2% delle vendite totali di veicoli elettrici in tutta Europa durante il trimestre. L’anno scorso, la società ha annunciato che avrebbe interrotto lo sviluppo di motori a combustione interna e avrebbe invece rafforzato la sua attenzione sull’elettrificazione. Sebbene Mercedes-Benz abbia registrato il maggior numero di vendite di veicoli elettrici in tutta Europa, le vendite di veicoli elettrici hanno rappresentato solo il 28% delle vendite totali di veicoli elettrici. L’attuale portafoglio della società è solido. I suoi modelli di veicoli elettrici ibridi plug-in (PHEV) includono la Classe GLC, la Classe GLE e la Classe C, mentre i suoi modelli BEV più venduti sono EQA, EQB ed EQE.

BMW

BMW, uno dei primi ad adottare l’elettrificazione, è stato il secondo marchio di veicoli elettrici più venduto in Europa nel secondo trimestre del 2022. BMW ha detenuto una quota del 9,1% del mercato dei veicoli elettrici in Europa durante il periodo. Il segmento PHEV ha rappresentato il 71% delle vendite totali di veicoli elettrici dell’azienda. La BMW serie X e la BMW serie 3 hanno dominato il segmento PHEV, mentre i modelli i-Series dell’azienda, vale a dire iX, i4 e i3, sono stati i portabandiera del suo segmento BEV.

Volkswagen

Tra i brand europei, la Volkswagen è stata la più ferita dalla guerra Russia-Ucraina. Le interruzioni della catena di approvvigionamento e la carenza di componenti hanno ridotto le vendite dell’azienda del 44% su base annua durante il secondo trimestre del 2022. Volkswagen, uno dei più grandi OEM di automobili, è stata in grado di assicurarsi solo il 6,2% delle vendite di veicoli elettrici in Europa durante il trimestre. La società scommette sulle sue auto della serie ID per dominare il mercato dei veicoli elettrici. Attualmente, il 64% dei veicoli elettrici venduti da Volkswagen proviene dalla sola serie ID.

Tra gli altri marchi, le prestazioni di Tesla sono state inferiori alle aspettative anche se la sua Gigafactory di Berlino ha iniziato la produzione a marzo 2022. Le vendite di Tesla in Europa sono diminuite del 51% su base annua durante il secondo trimestre del 2022 principalmente a causa dell’interruzione della produzione nelle sue attività in Cina ad aprile e maggio, a causa di problemi di fornitura e restrizioni legate alla pandemia. La maggior parte delle auto Tesla vendute in Europa viene importata dalla Cina.

I 5 migliori marchi di veicoli elettrici in Europa, quota di vendita nel secondo trimestre 2022
Fonte: Tracker vendite globali di modelli di veicoli elettrici per passeggeri: 1° trimestre 2018 – 2° trimestre 2022

Commentando lo sviluppo dell’ecosistema dei veicoli elettrici, il vicepresidente della ricerca Neil Shah di Counterpoint ha detto: “L’Europa è uno dei mercati dei veicoli elettrici più maturi. Le vendite di veicoli elettrici in Europa hanno preso piede, quindi gli incentivi e i sussidi relativi alle vendite di veicoli elettrici si sono ridotti quasi a zero nella maggior parte delle nazioni europee. Attualmente, l’Europa sta cercando di rafforzare la propria infrastruttura di ricarica e l’ecosistema di riciclaggio delle batterie. È probabile che una solida rete di infrastrutture di ricarica aumenterà la penetrazione dei veicoli elettrici. Tra le nazioni europee, i Paesi Bassi hanno la più alta densità di stazioni di ricarica per veicoli elettrici. Oltre ai governi, attori privati, come Webasto, Free2Move, EVBox, Shell e BP, stanno collaborando con gli OEM per creare una rete di stazioni di ricarica in tutta Europa”.

Shah ha aggiunto: “Oltre allo sviluppo di una solida rete di stazioni di ricarica, la crescente domanda di veicoli elettrici sta portando all’aumento degli impianti di riciclaggio delle batterie. Gli impianti di riciclaggio delle batterie sono necessari per controllare i rifiuti elettronici e per riciclare i metalli preziosi che possono essere utilizzati nelle nuove batterie”.

Quota di vendita dei primi 10 modelli di veicoli elettrici in Europa, secondo trimestre 2022
Fonte: Tracker vendite globali di modelli di veicoli elettrici per passeggeri: 1° trimestre 2018 – 2° trimestre 2022

I primi 10 modelli di veicoli elettrici in Europa hanno contribuito a circa il 23% del mercato dei veicoli elettrici nel secondo trimestre del 2022. I bestseller sono stati la Fiat 500, seguita da Tesla Model Y e Peugeot 208. Nel trimestre di un anno fa, nessuno di questi veicoli elettrici era tra i Top five. Il cambiamento nel mercato è stato dovuto a molteplici arresti della produzione e ritardi nelle spedizioni affrontati dalle case automobilistiche. Nel 2021, i modelli EV più venduti sono stati Renault ZOE, Volkswagen ID.4 e Skoda Enyaq iV. Nel secondo trimestre del 2022, otto dei primi 10 modelli di veicoli elettrici venduti in Europa erano BEV.

Commentando le prospettive del mercato, il direttore associato di Counterpoint Mohit Agrawal ha dichiarato: “Le vendite di veicoli elettrici dovrebbero superare i 2,5 milioni di unità entro la fine del 2022, secondo il Global Passenger Vehicle Forecast di Counterpoint . Il mercato dovrebbe rallentare a causa della carenza di componenti, delle turbolenze economiche e delle tensioni geopolitiche. Tuttavia, un’auto su cinque venduta in Europa sarà probabilmente un veicolo elettrico entro la fine di quest’anno. Nel 2021, le vendite di veicoli elettrici in Europa hanno rappresentato il 15% delle vendite totali di veicoli passeggeri”.