NIKON
TOPPS

Apple WatchOS 11, Airpods e tvOS 18: dalla salute alla connettività domestica

Apple ha mostrato in anteprima watchOS 11, con funzioni per Apple Watch che sfruttano la tecnologia all’avanguardia dei sensori, algoritmi avanzati e un approccio scientifico, per offrire informazioni molto utili su salute e fitness, e un livello di personalizzazione senza precedenti. La nuova app Vitals mette in evidenza parametri chiave per la salute e il loro contesto per aiutare l’utente a prendere decisioni quotidiane più informate. Inoltre, la capacità di misurare i carichi di allenamento regala un’esperienza innovativa e rivoluzionaria nel corso degli allenamenti per un livello di fitness e performance superiore. Gli anelli Attività sono ancora più personalizzabili, la Raccolta smart e il quadrante Foto sfruttano l’intelligenza per offrire un’esperienza ad hoc, Apple Watch e l’app Salute su iPhone e iPad offrono un supporto aggiuntivo per le donne in gravidanza. Apple Watch si arricchisce di novità come la funzione “Tutto bene”, l’app Traduci e nuove opzioni per il gesto doppio tap, per connettività e praticità maggiori.

Apple Watch consente di misurare importanti parametri durante il sonno: frequenza cardiaca, frequenza respiratoria, temperatura del polso, durata del sonno e livello di ossigeno nel sangue. Con watchOS 11, la nuova app Vitals consente di visualizzare rapidamente questi dati chiave per la salute e ottenere un quadro più completo, per gestire al meglio la propria salute. Apple Watch analizza questi parametri per consentire a chi lo usa di controllare lo stato di salute quotidianamente, vedere importanti parametri a colpo d’occhio e capire facilmente quando non rientrano nel tipico range dell’utente. È possibile ricevere una notifica quando due o più parametri non rientrano nel tipico range insieme ad un messaggio che indica in che modo le variazioni di questi parametri specifici potrebbero essere legate ad altri aspetti della vita dell’utente, ad esempio, cambiamenti di altitudine, consumo di alcol o patologie.

Le funzioni Apple per la salute sono fondate su basi scientifiche e sviluppate con il contributo di team di ricerca clinica. Per generare classificazioni e notifiche per i parametri che non rientrano nei range di normalità, Vitals si avvale di un algoritmo progettato usando dati reali derivanti della ricerca Apple Heart and Movement Study, che ha l’obiettivo di approfondire le conoscenze su salute cardiaca e attività fisica.

watchOS 11, iOS 18 e iPadOS 18 offrono supporto aggiuntivo durante la gravidanza, rispecchiando i cambiamenti sulla salute fisica e mentale delle donne. Quando si indica uno stato di gravidanza nell’app Salute su iPhone o iPad, l’app Monitoraggio ciclo su Apple Watch mostrerà l’età gestazionale e consentirà di registrare i sintomi che vengono riscontrati con maggiore frequenza durante la gravidanza. L’utente sarà sollecitata a rivedere e modificare aspetti come la soglia per le notifiche sulla frequenza cardiaca elevata, dal momento che il battito cardiaco tende ad aumentare durante la gravidanza.

Nell’app Salute su iPhone o iPad, le donne incinte potranno anche ricevere promemoria per una valutazione mensile della salute mentale, dal momento che il rischio di andare incontro a condizioni come la depressione durante e dopo la gravidanza è più elevato. Inoltre, durante il terzo trimestre di gravidanza, quando il rischio di cadute aumenta, il parametro Stabilità della camminata su iPhone può avvisare più velocemente di un potenziale rischio di caduta.

watchOS 11 introduce una funzione relativa ai carichi di allenamento, un modo utile e innovativo per misurare in che modo l’intensità e la durata degli allenamenti influiscono sul corpo nel tempo. Il carico di allenamento aiuta a capire lo sforzo a cui è stato sottoposto il corpo durante gli allenamenti nell’arco degli ultimi 7 giorni rispetto agli ultimi 28 giorni. Questi dati permettono di prendere decisioni informate e consapevoli ogni giorno, in particolare quando ci si prepara per un evento sportivo come i 5000 metri piani, una gara ciclistica o una maratona.

Per misurare l’intensità, dopo ogni workout sarà disponibile una nuova valutazione dello sforzo, che permetterà di monitorare la difficoltà dell’allenamento su una scala da 1 a 10. Le tipologie di allenamento cardio più popolari sfrutteranno un algoritmo innovativo che genererà automaticamente una valutazione dello sforzo stimato usando una combinazione di fonti di dati, come età, altezza e peso, insieme a informazioni ottenute durante l’allenamento, per esempio GPS, frequenza cardiaca e altitudine. Sarà, inoltre, possibile adattare manualmente questa stima per considerare altri fattori, come tensione o indolenzimento. Per gli allenamenti che non generano una stima automatica, ad esempio, i workout per aumentare la forza muscolare, l’utente può inserire una valutazione del proprio sforzo alla fine della sessione.

Apple Watch definisce un carico di allenamento su 28 giorni: questa media ponderata prende in considerazione sia le valutazioni dello sforzo, sia la durata degli allenamenti in questo periodo. Nell’app Attività è possibile confrontare il carico di allenamento relativo agli ultimi 7 giorni con quello relativo agli ultimi 28 giorni, con indicazioni che mostrano le variazioni: molto inferiore, inferiore, stabile, superiore o molto superiore. Grazie a questo confronto è facile valutare se lo sforzo a cui è attualmente sottoposto il corpo sta aumentando, è uguale o sta diminuendo, e adattare di conseguenza il proprio allenamento per ottenere risultati migliori. Altre informazioni nell’app Fitness su iPhone indicano più nel dettaglio il possibile impatto sullo stato di fitness dell’utente, se continua ad allenarsi al ritmo attuale, per esempio, una potenziale variazione dello stato o il rischio di infortuni.

Lo stato di salute giornaliero e la capacità di allenarsi sono due aspetti spesso collegati, perciò è possibile consultare il carico di allenamento insieme alle informazioni dell’app Attività su Apple Watch o dell’app Fitness su iPhone. Inoltre, è possibile visualizzare il carico di allenamento nell’app Vitals.

Ogni giorno, gli anelli Attività danno la giusta motivazione a chi usa Apple Watch spingendo le persone ad alzarsi in piedi più spesso, muoversi di più e fare esercizio. E in watchOS 11 offrono un livello di personalizzazione ancora superiore. Se l’utente prevede di includere un giorno di riposo nella routine di allenamento, ha subito un infortunio o ha semplicemente bisogno di staccare per un po’, ora può mettere in pausa gli anelli per un giorno, una settimana, un mese o più tempo, senza compromettere la serie di medaglie conquistate. È anche possibile personalizzare gli obiettivi degli anelli Attività in base al giorno della settimana, così il dispositivo darà la giusta carica e motivazione al momento opportuno.

L’app Fitness su iPhone, inoltre, offre la possibilità di personalizzare il pannello Riepilogo per vedere solo i parametri che interessano, inclusi i nuovi parametri per allenamenti come corsa, trekking, nuoto e mindfulness.

Apple Fitness+ è stata riprogettata in iOS 18, iPadOS 18 e tvOS 18 per aiutare l’utente a sfruttare al massimo il suo ricco catalogo, ottenere la giusta motivazione e restare al passo con la routine di allenamento. Gli aggiornamenti includono uno spazio For You, gli spazi Explore e Library, funzioni di ricerca e premi ottimizzati.

Apple Watch offre a chi lo usa molti modi per personalizzare la propria esperienza, e gli aggiornamenti in watchOS 11 lo rendono ancora più personale e pratico. La Raccolta smart è progettata per aiutare l’utente ad accedere rapidamente alle informazioni principali da qualsiasi quadrante, e in watchOS 11 è ancora più intelligente. Sono disponibili diversi nuovi widget, tra cui quelli per Shazam, Foto e Distanza. Inoltre, la Raccolta smart può suggerire i widget in base all’ora, alla data, al luogo, alle routine quotidiane e così via, ed è ancora più semplice e veloce accedere alle funzioni di Apple Watch. Per esempio, il nuovo widget per gli avvisi in caso di maltempo grave viene visualizzato prima di un temporale. I nuovi widget interattivi consentono di interagire con un’app direttamente dalla Raccolta smart, e ora le attività in tempo reale sono disponibili anche su Apple Watch direttamente dalla Raccolta smart.

In watchOS 11, il quadrante Foto aiuta l’utente a selezionare le foto migliori analizzando rapidamente migliaia di immagini con il machine learning e proponendo suggerimenti basati su estetica, composizione e persino espressioni del viso. A quel punto un algoritmo personalizzato trova la composizione migliore ottimizzando la posizione del soggetto nell’inquadratura e creando un senso di profondità. È possibile personalizzare ulteriormente il quadrante con dimensioni delle ore, layout, scelta dei caratteri e altri aspetti; il quadrante Foto integra, inoltre, la modalità dinamica che mostra una nuova immagine ogni volta che si solleva il polso.

Per aiutare le persone a restare in contatto e a sentirsi al sicuro, la funzione “Tutto bene” diventa ora disponibile su Apple Watch, anche durante gli allenamenti. Se l’utente decide di fare una corsa la mattina presto o trascorrere la serata in palestra, può accedere a questa funzione direttamente dall’app Allenamento così amici e familiari potranno tenere d’occhio quando termina la sessione. Come su iPhone, è possibile anche avviarla da Messaggi.

Anche l’app Traduci arriva su Apple Watch, consentendo a chi la usa di accedere a traduzioni per le 20 lingue supportate, direttamente dal polso. Con la nuova intelligenza della Raccolta smart, Apple Watch può suggerire automaticamente il widget dell’app Traduci quando l’utente viaggia in un Paese dove si parla una lingua diversa da quella impostata su Apple Watch. Inoltre, l’app Traduci ora mette a disposizione la funzione romanizzazione, che suggerisce la pronuncia per le lingue che usano l’alfabeto latino. Infine, ora è possibile usare il gesto doppio tap per scorrere all’interno di qualsiasi app, per esempio Messaggi, Calendario o Meteo, e interagire in modo ancora più intuitivo con Apple Watch usando una mano sola.

Altri aggiornamenti di watchOS 11 includono:

  • L’app Allenamento offre ancora più tipologie di workout che tengono traccia della distanza percorsa sfruttando i potenziamenti del posizionamento GPS, inclusi calcio, football americano e australiano, hockey su prato, lacrosse, sci (discesa e fondo), snowboard, golf, canottaggio e altri. Inoltre, è possibile vedere il percorso per ancora più tipi di allenamento.
  • Ora è possibile usare gli allenamenti personalizzati per le sessioni di nuoto in piscina: l’utente può personalizzare un allenamento a intervalli con il supporto per più fasi di allenamento e recupero, mentre il feedback aptico segnala quando è ora di passare all’intervallo successivo. In ogni allenamento personalizzato, la nuova vista Up Next mostra ciò che rimane dell’intervallo attuale e un’istantanea del prossimo intervallo.
  • Mappe di Apple offre percorsi di trekking in tutti i parchi nazionali degli Stati Uniti; si possono salvare su Apple Watch per accedervi offline e ottenere indicazioni passo passo anche se si lascia a casa il proprio iPhone. Inoltre, è possibile creare itinerari di camminata personalizzati nell’app Mappe su iPhone e salvarli per accedervi in un secondo momento su Apple Watch.
  • Il riepilogo delle notifiche verrà trasferito grazie a Apple Intelligence da iPhone 15 Pro e iPhone 15 Pro Max a Apple Watch.
  • La gestione ottimizzata dei biglietti migliora le informazioni fornite all’utente sui biglietti in Apple Wallet, includendo dati come l’orario di apertura di un evento o l’ora di inizio di un spettacolo. All’inizio di un evento verrà avviata un’attività in tempo reale che mostrerà all’utente i posti riservati e altre informazioni importanti nella parte superiore della Raccolta smart.
  • Grazie a Tap to Cash è possibile inviare e ricevere Apple Cash avvicinando Apple Watch al dispositivo Apple Watch o iPhone di un’altra persona.

tvOS 18: qualità cinematografica con InSight, “Migliora dialoghi” e sottotitoli

Apple ha annunciato l’arrivo di aggiornamenti software per i suoi prodotti Home che migliorano l’intrattenimento e offrono maggiore comodità nell’uso quotidiano. Con tvOS 18, nuove funzioni intelligenti come InSight — e aggiornamenti a Migliora dialoghi e sottotitoli — elevano l’esperienza cinematografica, mentre le nuove funzionalità in Apple Fitness+, Apple Music e FaceTime sono ancora meglio sul grande schermo dell’utente. L’app Casa si arricchisce di nuove funzioni, come l’accesso per gli ospiti e la possibilità di aprire la porta di casa senza usare le mani con le chiavi di casa, permettendo un accesso comodo e sicuro. tvOS 18 e iOS 18 sono disponibili in versione developer beta, e in autunno saranno disponibili come aggiornamento software gratuito.

In autunno, l’app Apple TV introdurrà InSight, una funzione che mostra in tempo reale e al momento opportuno, informazioni su cast, personaggi e colonne sonore di film e serie Apple TV+. L’utente può selezionare un attore o un’attrice per consultare informazioni sulla sua carriera e la sua filmografia, oppure vedere il titolo della canzone che accompagna una scena e aggiungerla al volo a una playlist di Apple Music. Queste informazioni sono accessibili anche su iPhone, quando viene usato come telecomando per Apple TV.

Con tvOS 18, la funzione “Migliora dialoghi” diventa ancora più intelligente e sfrutta il machine learning e l’audio computazionale per far sì che le voci risultino più limpide rispetto alla musica, alle scene di azione e ai rumori di fondo su Apple TV 4K. Oltre che con HomePod, l’utente può usare questa funzione con gli altoparlanti integrati del televisore o collegati via HDMI, con gli AirPods e altri dispositivi collegati Bluetooth, e anche quando guarda contenuti compatibili su iPhone e iPad.

I sottotitoli aiutano a non perdersi neanche una parola dei propri contenuti preferiti. Per una maggiore comodità, con tvOS 18 i sottotitoli ora compaiono automaticamente e al momento giusto, anche quando la serie o il film è in una lingua diversa da quella del dispositivo, quando l’utente disattiva l’audio o quando torna indietro per rivedere una scena. tvOS 18 supporta anche il formato 21:9 per guardare film e serie con i proiettori, e introduce nuovi spettacolari salvaschermo, come Portraits, TV, Film e persino uno in cui Snoopy, insieme a Woodstock, si impadronisce dello schermo dando vita a una divertente animazione per poi fermarsi a riposare in vari luoghi, fra cui la sua cuccia.

Quest’autunno, chiunque potrà condividere il controllo della musica diffusa su HomePod e HomePod mini usando SharePlay e Apple Music. Per partecipare a una sessione SharePlay, basta avvicinare tra loro due iPhone o scansionare il codice QR nella finestra SharePlay di Apple Music sull’iPhone di un’altra persona. In questo modo, anche chi non ha un abbonamento a Apple Music potrà aggiungere brani alla playlist e controllarne la riproduzione. tvOS 18 include anche nuovi aggiornamenti di FaceTime con fotocamera Continuity che lo rendono ancora più accessibile. Con l’introduzione della funzione Trascrizioni live (disponibile in lingua inglese negli Stati Uniti e in Canada), sarà possibile leggere quello che viene detto durante una chiamata FaceTime, direttamente sullo schermo più grande di casa.

Apple Fitness+ è stata riprogettata in tvOS 18 per aiutare l’utente a sfruttare al massimo il suo ricco catalogo, trovare la giusta motivazione e restare al passo con la routine di allenamento. Gli aggiornamenti includono uno spazio For You personalizzato, gli spazi Explore e Library, funzioni di ricerca e premi ottimizzati.

Con iOS 18, l’app Casa introduce nuove funzioni, come l’accesso per gli ospiti, che consente di condividere con altre persone il controllo di serrature, porte di garage e sistemi di allarme, un’opzione che permette di programmare accessi personalizzati o per periodi limitati tramite serrature intelligenti, e la possibilità di visualizzare la cronologia delle attività di chi va e viene. E grazie a una funzione che permette di aprire all’istante una serratura compatibile senza usare le mani non appena ci si trova a due metri dalla porta, entrare in casa diventa più comodo.

Con l’app Casa, è più semplice anche consultare, comprendere e prendere decisioni più informate in materia di consumi elettrici domestici in collaborazione con importanti società di servizi, come la Pacific Gas & Electric Company in California. Dove la funzione è supportata, collegando il proprio account di fornitura è possibile vedere i consumi di elettricità nella categoria Energia dell’app Casa 

Altre funzioni in arrivo nell’app Casa e su Apple TV:

  • Ora l’app Casa è compatibile con i robot aspirapolvere, che quindi possono essere inseriti in automazioni e scene, e attivati con la voce usando Siri.
  • L’audio spaziale arriva su AirPlay per offrire un’esperienza audio immersiva, con supporto per Dolby Atmos, anche quando si usa AirPlay per trasmettere contenuti audio da iPhone e iPad a un HomePodo o un altro dispositivo audio compatibile.

Gli AirPods acquisiscono nuovi modi per comunicare e interagire

uest’autunno, gli aggiornamenti software per gli AirPods trasformeranno il modo in cui le persone interagiscono con Siri, rispondono alle telefonate di amici e persone care, e si immergono nei loro giochi preferiti. Con Siri Interactions, chi usa gli AirPods Pro può rispondere a Siri in modo riservato, semplicemente facendo sì o no con la testa, senza usare le mani. Per una qualità delle chiamate ancora superiore, sugli AirPods Pro arriva la modalità “Isolamento vocale”, così la voce di chi parla si sente sempre in modo nitido, anche negli ambienti rumorosi o quando c’è molto vento. Inoltre, gli ultimi aggiornamenti riducono in modo significativo la latenza audio durante il gaming e introducono l’audio spaziale personalizzato, per un gameplay ancora più immersivo.

Gli AirPods sono uno dei modi migliori per interagire con Siri quando si è fuori casa, e con Siri Interactions l’esperienza diventa ancora più personale, privata e pratica. Chi ha un paio di AirPods Pro potrà rispondere a Siri semplicemente facendo sì o no con la testa, il che può tornare molto utile negli ambienti particolarmente affollati o in luoghi silenziosi in cui è meglio non parlare ad alta voce. Sfruttando il machine learning sul chip H2, Siri Interactions consente di rispondere alle chiamate o rifiutarle, interagire con i messaggi, gestire le notifiche e molto altro, e tutto senza dire una parola.

Dal loro lancio, gli AirPods sono sempre stati un modo pratico per tenersi in contatto con amici, colleghi e persone care. Per offrire la migliore qualità audio nelle chiamate, in qualsiasi condizione ambientale, gli AirPods Pro introducono Isolamento vocale, una funzione rivoluzionaria già disponibile su Mac, iPhone e iPad. Il machine learning sul chip H2 degli AirPods Pro e su iPhone, iPad o Mac abbinato, isola la voce di chi parla, ne migliora la qualità ed elimina i rumori di fondo particolarmente forti per chi ascolta, come il vento.

Grazie alla loro incredibile qualità audio, gli AirPods sono anche un compagno perfetto per il gaming e le novità in arrivo promettono un’esperienza di livello superiore. L’audio spaziale personalizzato con rilevamento dinamico della posizione della testa per il gaming sarà disponibile su AirPods (terza generazione), AirPods Pro e AirPods Max, e offrirà lo stesso audio immersivo che l’utente può già apprezzare quando ascolta musica o guarda film e serie TV. Chi usa gli AirPods Pro per giocare avrà la migliore latenza audio in wireless mai offerta da Apple nel gaming mobile.1 E anche quando chiacchiera con la propria squadra o con altri giocatori e giocatrici, potrà contare su una qualità della voce migliorata, con un audio a 16-bit e 48kHz. Per facilitare l’integrazione di questa esperienza di ascolto immersiva nei giochi con un sound design avanzato, è disponibile un’apposita API di sviluppo. Per chi partecipa all’Apple Developer Program, la developer beta per gli AirPods è disponibile da oggi. Maggiori informazioni sono disponibili su developer.apple.com. Le nuove funzioni AirPods saranno disponibili in autunno come aggiornamento firmware gratuito. Siri Interactions, Isolamento vocale e qualità della voce migliorata saranno disponibili con AirProds Pro (seconda generazione).

VisionOS 2: novità importanti ma non arriverà (ancora) in Italia

VisionOS 2 è un importante aggiornamento per Apple Vision Pro che introduce un nuovo e potente modo di creare foto spaziali con le immagini già presenti nella propria libreria, intuititivi gesti delle mani per accedere facilmente alle informazioni a colpo d’occhio, e nuove funzioni per lo schermo virtuale del Mac, la modalità Viaggio e l’opzione Utente ospite. Chi usa Apple Vision Pro può accedere al volo alle foto spaziali nell’app Foto ridisegnata, gestire le informazioni di tutti i propri account con la nuova app Password, usare nuovi strumenti per la privacy in Safari e sfruttare nuove funzioni in app popolari come Apple TV e Mindfulness.

Con oltre 2000 app spaziali progettate per Apple Vision Pro e più di 1,5 milioni di app iOS e iPadOS compatibili, visionOS 2 permette a sviluppatori e sviluppatrici di sfruttare ulteriormente lo spatial computing con nuovi strumenti e semplifica la creazione di esperienze completamente nuove, più volumetriche e condivisibili.

Le foto spaziali su Apple Vision Pro aggiungono una profondità e un realismo incredibili ai ricordi più belli con parenti e amici. Con visionOS 2, l’utente può rivivere i bei momenti del passato creando foto spaziali direttamente dalla propria libreria nell’app Foto. visionOS usa evolute capacità di machine learning per trasformare le immagini 2D in bellissime foto spaziali che prendono letteralmente vita su Apple Vision Pro. L’utente può condividere le proprie foto spaziali con altre persone che hanno Apple Vision Pro, o usare SharePlay nell’app Foto con il proprio profilo spaziale (Persona) e godersi panorami, video spaziali e altro come se ci si trovasse tutti nello stesso spazio fisico.

Registrando video spaziali su Apple Vision Pro e iPhone 15 Pro, l’utente può dare vita a momenti speciali e riviverli come se tornasse indietro nel tempo. Prossimamente Canon offrirà un nuovo obiettivo spaziale per la sua popolare fotocamera digitale EOS R7, permettendo di registrare video spaziali spettacolari anche in condizioni di scarsa illuminazione. Grazie ad un aggiornamento dell’app Final Cut Pro, chi crea contenuti potrà modificare i video spaziali sul proprio Mac e aggiungere titoli ed effetti immersivi ai progetti. Inoltre, grazie all’app Vimeo progettata per Apple Vision Pro, l’utente avrà la possibilità di caricare e condividere video spaziali così che altre persone possano trovarli e guardarli.

visionOS introduce una rivoluzionaria interfaccia spaziale che può essere controllata semplicemente con gli occhi, le mani e la voce. Con visionOS 2, navigare attraverso i contenuti in Apple Vision Pro è ancora più semplice e veloce, dall’accesso alle funzioni principali con nuovi gesti delle mani, al passaggio alle viste più usate come la schermata Home e il Centro di Controllo. Nuovi gesti permettono di vedere informazioni importanti a colpo d’occhio, come l’ora e il livello di carica della batteria, e svolgere azioni come regolare il volume.

Gli strumenti per la produttività di Apple Vision Pro rendono possibili nuove funzioni con visionOS 2. Prossimamente, lo schermo virtuale del Mac avrà una risoluzione maggiore e dimensioni più grandi, creando un display ultra ampio equivalente a due monitor 4K affiancati. Per consentire di creare lo spazio di lavoro perfetto e avere ancora più opzioni a disposizione, visionOS 2 aggiungerà il supporto al mouse, e Apple Vision Pro mostrerà la Magic Keyboard fisica dell’utente, anche mentre si trova in un Ambiente o usa un’app in modo immersivo.

Le principali esperienze di Apple Vision Pro sono state migliorate in visionOS 2. L’utente può ora personalizzare la vista Home riorganizzando le app e posizionandole dove preferisce, anche quelle per iPhone e iPad compatibili. Grazie all’aggiunta del supporto per i tragitti in treno nella modalità Viaggio, l’utente può usare le sue app preferite anche quando è in movimento, e persino entrare in un Ambiente come Bora Bora per trasformare il contesto fisico che lo circonda. E quando si vuole condividere il proprio Apple Vision Pro con altre persone, è possibile aggiungerle come Utente ospite e salvare i dati relativi a occhi e mani per 30 giorni.

La Magic Keyboard fisica dell’utente in visionOS 2.

I team di sviluppo hanno già creato esperienze spettacolari per Apple Vision Pro che sfruttano le capacità uniche dello spatial computing in un’ampia gamma di categorie. visionOS 2 include nuove API e framework che aiutano a rendere le proprie app ancora più sensazionali, semplificando la creazione di app e giochi più volumetrici e l’introduzione di nuove esperienze condivisibili. Anche HealthKit diventa disponibile per Apple Vision Pro, offrendo ai team di sviluppo nuovi modi per creare innovative esperienze di fitness e salute che sfruttano lo spazio infinito di visionOS.

1640 LLC, che ha sviluppato l’app The Museum That Never Was, sta usando nuove API volumetriche in visionOS 2 per semplificare l’aggiunta di oggetti 3D più immersivi nella sua app e permettere all’utente di interagire con i contenuti in modi inediti. Nuovi strumenti come TabletopKit permettono ai team di sviluppo di creare rapidamente esperienze condivise e collaborative da condurre intorno a un tavolo, come i giochi di società o una postazione di produzione. GRL Games sta usando TabletopKit per creare Haunted Chess, un gioco da tavolo in stile “murder mystery” nel quale pezzi degli scacchi in 3D e schede olografiche si usano per risolvere il mistero. Se usate con il profilo spaziale (Persona), queste app danno vita ad esperienze condivise prima impossibili.

I team di sviluppo aziendali stanno già creando straordinarie app per visionOS per svolgere qualsiasi tipo di attività, dalla formazione alla simulazione, dalla creazione di contenuti alla gestione di progetti. Nuovi strumenti in visionOS 2 permettono a chi sviluppa app di estendere le funzioni per ambiti quali salute e produzione, e settori come quello aerospaziale e automobilistico. Developer come Scandit AG e TeamViewer stanno usando nuove API quali Barcode Scanning e Object Tracking per aiutare le organizzazioni a migliorare ulteriormente le operazioni di tutti i giorni.

Apple Immersive Video è un formato di storytelling che sfrutta i video 3D a 8K con un angolo di campo di 180° e l’audio spaziale per trasportare l’utente al centro dell’azione. L’app Apple TV ospita una selezione in continua crescita di film e serie Apple Immersive, tra cui Adventure di Apple TV+ e Alicia Keys: Rehearsal Room. Più avanti nel corso di quest’anno, BlackMagic Design lancerà il primissimo sistema di fotocamere disponibile sul mercato e un aggiornamento al suo software di post-produzione DaVinci Resolve Studio. Creati entrambi appositamente per Apple Immersive Video, offriranno a registi e registe professionisti di tutto il mondo gli strumenti per creare storie spettacolari con questo formato di storytelling ultraimmersivo.

Altre novità di visionOS 2 includono:

  • Quando si trova in Safari, l’utente può guardare i video in un determinato Ambiente, anche su siti popolari come YouTube, Netflix e Amazon. Mentre scorre le pagine web, può fare tap su una foto panoramica e immergersi mentre l’immagine l’avvolge. Inoltre Siri può leggere ad alta voce il contenuto di una pagina web quando l’utente lavora in multitasking.
  • L’app Apple TV offre ora il supporto per più viste su Apple Vision Pro, offrendo un’esperienza sensazionale quando si guardano gli eventi sportivi. Prossimamente i fan e le fan potranno guardare fino a cinque contenuti in streaming contemporaneamente, per seguire tutti gli sport e le squadre che amano.
  • Per aiutare le persone a ritrovare la calma e a concentrarsi, l’app Mindfulness include una nuova funzione chiamata Follow Your Breathing, che mostra animazioni visive dinamiche ed emette suoni che rispondono al ritmo respiratorio dell’utente.
  • Trascrizioni live, disponibile a livello di sistema, aiuta ogni utente, anche le persone sorde o con difficoltà uditive, a seguire le conversazioni dal vivo o i contenuti audio delle app.
  • Con AirPlay, l’utente può vedere sul suo Apple Vision Pro i contenuti che ha su iPhone, iPad o Mac.
TOPPS
GAMEPEOPLE
DIFUZED
FIZZ
PALADONE
OTL
CROCKPOT
TOPPS
SUBSONIC