iphone
OTL

Apple terrà il suo primo evento dell’anno martedì 8 marzo e l’aspettativa è alta: si attendono aggiornamenti delle linee iPhone, iPad e Mac. Questo avverrà in un contesto sui generis, nel quale l’azienda di Cupertino ha deciso di interrompere la distribuzione dei prodotti in Russiaallenta le sue politiche Covid-19 (eliminando progressivamente l’obbligo delle mascherine nei negozi) e fissa per l’11 aprire il ritorno dei dipendenti nelle sedi lavorative.

Ma tornando all’evento di Apple dell’8 marzo, ecco cosa è lecito aspettarsi:

  • Un iPhone SE che include il supporto 5G, un processore più veloce e fotocamere migliorate. Questo sarà il primo aggiornamento di SE dal 2020 e potrebbe aiutare a spingere più iPhone nei mercati emergenti. 
  • Un nuovo iPad Air che lo metterà alla pari con l’iPad mini dell’anno scorso. Ciò significa che manterrà lo stesso design dal 2020 ma aggiungerà il supporto 5G opzionale, il chip A15 e il Center Stage per la fotocamera FaceTime.
  • Almeno un nuovo Mac con Apple Silicon, parte di un aggiornamento più ampio della gamma Mac. In tutto, si dovrebbero vedere un nuovo Mac mini, MacBook Pro da 13 pollici e iMac, forse non tutto in una volta ma entro la prima metà dell’anno.
  • Girano voci su un quarto prodotto “jolly”, che potrebbe variare dall’annuncio di un monitor di nuova generazione all’iMac Pro o al nuovo Mac Pro più piccolo. 

Ancora una volta l’evento sarà virtuale. Ma è solo il primo di molti eventi quest’anno, quindi le novità sui prodotti Apple saranno pubblicate gradualmente. La società ha molto da annunciare nel 2022. Si sta preparando per il debutto di iPhone 14, tre nuovi Apple Watch e altri Mac, e potrebbe potenzialmente dare un’anteprima dei nuovi auricolari e degli occhiali a realtà mista nel corso dell’anno.

Anche se in genere sappiamo cosa aspettarci, lo slogan dell’evento Peek Peformance (ovvero sbircia le prestazioni) potrebbe fornire una piccola intuizione in più. Riflettiamo sugli slogan dei sei precedenti eventi Apple virtuali: 

  • Settembre 2020 : “Time Flies” era un chiaro indicatore di un nuovo Apple Watch (tempo) e iPad Air (vola). 
  • Ottobre 2020 : “Hi, Speed” ha offerto un suggerimento sui primi iPhone 5G (velocità). 
  • Novembre 2020 : “Ancora una cosa” ha suggerito che fosse l’ultimo evento di prodotto del 2020 e che presenterebbe un nuovo MacBook Pro con Apple Silicon. Nel 2006, Steve Jobs ha usato la frase per presentare il primo MacBook Pro, annunciando la fine della linea PowerPC. 
  • Aprile 2021 : “Spring Loaded” ha parlato dell’ampia varietà di nuovi prodotti in arrivo all’evento, tra cui iMac da 24 pollici, iPad Pro e AirTag. 
  • Settembre 2021 : “California streaming” era un indicatore del tema dell’evento, che mostrava le presentazioni di prodotti in diversi luoghi della California.
  • Ottobre 2021 : “Unleashed” ha suggerito che Apple stava per “sbloccare” il chip M1 nella sua forma pro, con M1 Pro e M1 Max per MacBook Pro. 

Se si aggiunge quello di marzo 2022, la frase Peek Peformance indica chiaramente alcuni aumenti di velocità (giocando anche sull’assonanza tra “peak” – picco – e “peek” – sbirciare) per i dispositivi Apple. Ciò coprirebbe il 5G e i processori principali più veloci sui nuovi iPhone, iPad e Mac.

Secondo i bene informati, nelle ultime settimane Apple ha testato più Mac con un nuovo chip che include una CPU a otto core (quattro core di efficienza e quattro core ad alte prestazioni) e 10 core GPU. Queste sono esattamente le specifiche del chip M2 che ho dettagliato l’anno scorso.

Apple ha testato questo nuovo chip su configurazioni con macOS 12.3 (che dovrebbe essere rilasciato nelle prossime settimane o due ed essere eseguito sui nuovi Mac) e un futuro macOS 12.4, oltre a macOS 13, che sarà presentato in anteprima a giugno al WWDC 2022. 

Apple avrebbe in programma il lancio dei Mac M2 e M1 Pro/Max nella prima metà di quest’anno, inclusi i Mac mini con chip M2 e/o M1 Pro, iMac Pro con M1 Pro e M1 Max e un MacBook Pro con chip M2 .

La società presenterà nuovi Mac sia in questo primo evento sia nel periodo di maggio-giugno, quindi è probabile che quei nuovi Mac saranno distribuiti in entrambi i periodi di lancio. 

Ma che dire dell’uso di “peek” (un’anteprima) invece di “peak” (picco)? Se c’è un significato nella scelta dell’ortografia di Apple qui, forse è un’anteprima dell’iMac Pro o Mac Pro in lavorazione da tempo con variazioni dei chip M1 Pro e M1 Max. Ma potrebbe anche indicare un nuovo monitor esterno, che avrebbe dovuto accompagnare i MacBook Pro del 2021 e poi sarebbe stato rimandato.