PURO
PURO

Apple: in arrivo multa da 500 milioni di euro dall’Ue per posizione dominante nello streaming musicale

Secondo quanto riferito dal quotidiano Financial Times, nei confronti di Apple l’Ue è pronta a comminare una multa da 500 milioni di euro, all’inizio del mese di marzo, per violazioni delle norme concorrenziali nell’ambito dello streaming musicale.

Apple e le accuse mosse da Spotify

Sulla materia, il colosso di Cupertino Apple è stata oggetto di un’indagine che avrebbe (il condizionale è d’obbligo) evidenziato le mancate informazioni nei confronti degli utenti in merito a opzioni alternative più economiche e convenienti rispetto al servizio Apple Music, a cui poter accedere con abbonamenti che è possibile attivare all’infuori da App Store. A sollevare la problematica era stata Spotify, il colosso svedese che nel 2019 aveva presentato un reclamo formale alle autorità di regolamentazione del mercato. Come evidenzia il Financial Times l’Antitrust Ue avrebbe rilevato tali attività come illegittime rispetto a quanto previsto dalle norme imposte dall’Ue in materia di concorrenza, pensate per evitare distorsioni nel mercato unico. Un’accusa di posizione dominante, dunque, quella che starebbe alla base della decisione assunta dall’esecutivo di Bruxelles avendo attuato e costretto a seguire “condizioni di transazione non eque”. Come noto, l’Ue sta conducendo una battaglia ampia e tutto campo nei confronti delle Big Tech. I recenti provvedimenti legati al DMA (Digital Markets Act) e DSA (Digital Services Act) hanno messo sotto la lente di ingrandimento il poter e assunto nel tempo dalle grandi piattaforme online. Dai palazzi della Commissione, nel tempo, sono arrivati svariati provvedimenti sanzionatori che hanno superato la soglia di 8 miliardi di euro solo tra il 2017 e il 2019. Ma i dossier tuttora aperti e in via di definizione sono numerosi.

PURO
GAMEPEOPLE
DIFUZED
FIZZ
PALADONE
OTL
CROCKPOT
MYSTERY BOX
SUBSONIC