ELECTROLUX
ELECTROLUX

Apple ha impedito a Epic Games di aprire il proprio app store per iPhone

Apple sente già gli effetti della legislazione DMA operativa in Europa per tutelare la corretta competizione sul mercato (ne abbiamo parlato in modo approfondito in questo articolo). La società di Cupertino dovrà affrontare le domande delle autorità di regolamentazione dell’Unione Europea in merito alle accuse di avere impedito a Epic Games di aprire il proprio app store per i clienti iPhone in Europa. Questo è l’ennesimo capitolo dell’annosa battaglia tra le due aziende. Epic ha affermato che Apple ha chiuso il suo account sviluppatore, impedendo alla società di giochi di portare Fortnite e l’Epic Games Store sui dispositivi iOS di Apple nell’UE. L’amministratore delegato di Epic, Tim Sweeney , ha accusato Apple di violare le nuove e radicali regole del Digital Markets Act dell’UE, che entreranno in vigore giovedì.

La mossa aumenta la prospettiva di un’altra litigiosa battaglia legale tra Apple e le autorità di regolamentazione di Bruxelles, che porta alla minaccia di pesanti sanzioni, pochi giorni dopo che la società è stata colpita da una multa di 1,8 miliardi di euro dall’UE per aver escluso i rivali dello streaming musicale in una causa che ha visto vincere Spotify.

Un portavoce della Commissione Europea ha confermato di aver richiesto ulteriori spiegazioni ad Apple in merito alla sua condotta con l’account sviluppatore di giochi di Epic ai sensi del DMA del blocco. Il nuovo regolamento costringe aziende del calibro di Google, Apple, Amazon e Meta a rispettare un rigido elenco di cose da fare e da non fare – o ad affrontare la minaccia di sanzioni significative. Le multe per la violazione di queste regole possono arrivare fino al 10% del fatturato totale annuo mondiale di un’azienda e al 20% per le aziende che infrangono ripetutamente le regole.

La Commissione europea ha anche affermato che stava esaminando se il comportamento di Apple potrebbe aver violato altre regole digitali sulla trasparenza con gli utenti aziendali. L’account sviluppatore di Epic era già stato bandito da Apple negli Stati Uniti e altrove dal 2020, quando Epic ha aggirato il sistema di pagamento di Apple per vendere aggiornamenti in-app agli utenti. Ciò scatenò una reazione tempestosa tra le due società, che alla fine le portò ad andare in tribunale. Apple ha avuto la meglio, ma è stata costretta da un giudice a rendere più semplice per gli sviluppatori indirizzare i clienti verso metodi di pagamento esterni per gli acquisti in-app.

“L’enorme violazione da parte di Epic dei suoi obblighi contrattuali nei confronti di Apple ha portato i tribunali a determinare che Apple ha il diritto di chiudere una o tutte le filiali interamente controllate da Epic Games”, ha affermato Apple in una nota. “Alla luce del comportamento passato e attuale di Epic, Apple ha scelto di esercitare questo diritto”. Si prevede che Apple sarà sottoposta a un nuovo esame dopo aver annunciato una revisione delle sue offerte iOS, Safari e App Store nell’UE, su cui probabilmente la Commissione europea indagherà ulteriormente per determinare se sono in linea con le regole.

ELECTROLUX
AIR TWISTER
DIFUZED
FIZZ
PALADONE
OTL
CROCKPOT
PANTHEK
ARCADE1UP