NIKON
TOPPS

Apple: commissione del 27% per gli acquisti fuori App Store per adeguarsi alla legge

Un dirigente senior di Apple ha detto a un giudice statunitense che la nuova commissione del 27%, imposta dall’azienda di Cupertino sugli acquisti effettuati al di fuori del suo App Store, è un tentativo in buona fede di rispettare la legge. “Stiamo cercando di comprendere e rispettare ciò che la legge richiede”, ha detto Philip Schiller, membro della Apple, durante il quarto giorno di un’udienza incentrata sulla conformità di Apple. Nell’ordinanza in esame si cerca di capire se Apple abbia comunque diritto a un compenso anche senza che gli sviluppatori utilizzino il suo sistema di pagamento in-app.

Schiller, un manager di lunga data che ha contribuito allo sviluppo dell’App Store, è il dirigente più anziano a testimoniare all’udienza davanti al giudice distrettuale statunitense Yvonne Gonzalez Rogers a Oakland, in California. La Corte sta decidendo se le nuove tariffe di Apple sono conformi a quanto stabilito nell’ordinanza del 2021 secondo cui Apple deve consentire agli sviluppatori di fornire collegamenti a opzioni di pagamento più economiche online e al di fuori dello store per iPhone.

Schiller, che è intervenuto sera per circa 90 minuti, ha detto di essere uno dei tre dirigenti senior di Apple che hanno deciso di imporre la nuova tariffa lo scorso gennaio insieme all’amministratore delegato Tim Cook e Luca Maestri. Interrogato da Gary Bernstein, un avvocato di Epic Games (che sviluppa Fortnite), Schiller ha affermato di non essere contrario al requisito del collegamento fuori dall’AppStore nonostante precedenti commenti pubblici secondo cui “sminuirebbe l’esperienza dell’utente”. Ma “il mondo è cambiato e il collegamento è necessario”, ha affermato Schiller. “Non ho una preferenza contro il link-out. Voglio rendere la soluzione sicura per i nostri clienti. Questo è ciò su cui mi concentro”.

All’inizio dell’udienza, i tentativi di Apple di giustificare la tariffa del 27% sono falliti quando Rogers ha interrogato un altro dirigente su uno studio commissionato dall’azienda che mostrava che la metà di quella tariffa sarebbe stata ragionevole. Carson Oliver, direttore senior per la gestione in Apple dell’App Store, ha testimoniato che l’azienda della Mela morsicata ha assunto la società di consulenza economica Analysis Group al fine di contribuire a creare un nuovo tasso di commissione per gli acquisti. Ma Rogers ha ripetutamente rimproverato Oliver per le dichiarazioni su come Apple abbia deciso di addebitare agli sviluppatori il 27% per gli acquisti di beni o servizi digitali effettuati al di fuori del suo App Store, dato che il limite più basso dell’intervallo nello studio di Analysis Group è del 12,3%. “Come hai giustificato il restante 15% che stai addebitando?” lei disse.

La risposta si fonda nel fatto che Apple fornisce una serie di servizi agli sviluppatori, tra cui la scoperta di app, la distribuzione, gli strumenti di sviluppo e la tecnologia della piattaforma, insieme a maggiore privacy, fiducia degli utenti e sicurezza che non sono paragonabili ad altre piattaforme, ha testimoniato Oliver. Ha detto che Apple stima che il vero limite inferiore non possa essere meno di del 17%. Analysis Group ha stimato il valore di ciascuna di queste categorie confrontandole con gli importi addebitati dalle piattaforme tra cui Microsoft e Google.

Lo studio dell’Analysis Group ha rilevato che il valore di tali servizi ammonterebbe al 12,3% nella fascia bassa o al 92% nella fascia alta a seconda di fattori come le dimensioni dello sviluppatore, ha affermato Oliver. “E fai pagare il 27%”, è intervenuto Rogers. Oliver ha detto che i dirigenti Apple ritengono che il tasso effettivo della commissione sia inferiore a quello. “Questa è una grande supposizione”, ha risposto il giudice. “Le tue supposizioni sono proprio questo: sono supposizioni. Non ci sono dati a riguardo”. “Non è vero”, disse Oliver. Si prevede che Schiller continuerà la sua testimonianza il 22 maggio, quando riprenderà l’udienza.

TOPPS
GAMEPEOPLE
DIFUZED
FIZZ
PALADONE
OTL
CROCKPOT
TOPPS
SUBSONIC